Bambino morto sulla Colombo: si indaga per omicidio colposo. "Soccorsi arrivati in 6 minuti"

Titolare dell'indagine è la pm Elena Neri. Il personale del 118 ha tentato di rianimare il bambino per circa mezz'ora

Si indaga per "omicidio colposo". La Procura di Roma ha aperto un fascicolo in merito alla morte per malore di un bambino di 11 anni mentre era in auto con la mamma e la zia su via Cristoforo Colombo, tra Casal Palocco e l'Infernetto.

Titolare dell'indagine è la pm Elena Neri, che ha disposto un'autopsia per accertare le cause del decesso in attesa di una prima informativa delle forze dell'ordine. La salma del piccolo è stata portata a Tor Vergata dove verranno effettuati gli esami medici necessari.

"Soccorsi arrivati sulla Colombo in 6 minuti"

La laterale di via Cristoforo Colombo, nel tratto del dramma, è stata chiusa dalle 8:30 fino alle 11: 50 circa, in direzione Roma, con il traffico nell'intero quadrante sud in tilt anche per la preparazione del circuito della Formula E all'Eur

"L'ambulanza e l'automedica sono arrivate in sei minuti netti. Dalle 8:15, momento della chiamata, alle 8:21, momento dell'arrivo", riferiscono a RomaToday fonti dell'Ares 118, a far tacere sul nascere polemiche su eventuali ritardi nei soccorsi. Un tempo confermato anche dalla Polizia Locale.

colombo palocco-3

Bambino di 11 anni morto sulla Colombo

I fatti. La tragedia è avvenuta poco dopo le 8 del mattino di oggi, giovedì 11 aprile. Il bambino, che stava raggiungendo la Capitale da Latina per fare delle visite mediche di controllo, ha iniziato ad avere dei problemi respiratori. All'altezza di via Ermanno Wolf Ferrari, l'auto con a bordo il minorenne insieme alla madre e la zia ha quindi accostato. Qui le due donne hanno chiesto aiuto ad una pattuglia del Gpit della Polizia Locale che operava nella vicina via Pindaro.

Viste le disperate condizioni del giovane gli agenti hanno subito dato l'allarme via radio e un'altra pattuglia del Gpit, dopo aver intercettato in pochi secondi un'ambulanza all'altezza di Casal Palocco, l'ha scortata immediatamente sul posto. Inutili però tutti i tentativi dei medici, che hanno cercato di rianimare l'undicenne con un lungo massaggio cardiaco e con un defibrillatore per oltre 30 minuti. Il bambino, per una aggravamento delle condizioni di salute, è deceduto sul posto.

Il racconto dei testimoni dopo la tragedia

Il tutto è accaduto sotto gli occhi della mamma e della zia. Il corpo senza vita del minore è rimasto sotto una coperta termica fino al nulla osta del magistrato. "Una scena terribile, siamo ancora sotto choc", racconta chi ha assistito alla tragedia lungo via Cristoforo Colombo.

"Quando siamo passati in quella zona - raccontano - c'erano i vigili con il viso sconvolto. Con loro c'erano anche i soccorritori del 118. Purtroppo il ragazzo era già morto".

"Esprimo vicinanza ai familiari colpiti dal tragico evento e ringrazio il personale della Polizia Locale intervenuto, che, in una situazione di non facile gestione e dal triste epilogo, ha proceduto nell'immediatezza ad attivare tutte le procedure necessarie per prestare ausilio alla famiglia, dimostrando grande sensibilità e prontezza di iniziativa", ha fatto sapere il Comandante Generale Antonio Di Maggio.   

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • Sciopero Cotral: venerdì 20 settembre a rischio il servizio extraurbano della Regione Lazio

  • Incidente via Colombo: auto in un fosso, trovata morta ragazza di 28 anni

  • Lavori al Colosseo: sabato 21 e domenica 22 settembre chiuse 13 stazioni della metro B

  • Tragico epilogo a Ponte di Nona: trovato il cadavere di Amina De Amicis, l'89enne scomparsa 6 giorni fa

  • Maratona via Pacis a Roma, domenica 22 settembre strade chiuse in centro. Deviate 60 linee bus

Torna su
RomaToday è in caricamento