Incidente via Aurelia: investito con la bici da un furgone, morto ciclista

Il sinistro è avvenuto all'altezza del chilometro 21, nella zona di Castel di Guido

Immagine di repertorio

Incidente mortale sulla via Aurelia dove è deceduto un ciclista. Il sinistro è avvenuto poco dopo le 8:00 di giovedì 5 settembre in corrispondenza del km 21 della SS1, zona Castel di Guido, in direzione Grosseto. Secondo quanto si apprende l'uomo ha perso la vita dopo essere stato investito con la bici da un furgone, un Iveco Daily. 

Richiesto l'intervento dell'eliambulanza per il ciclista non c'è stato nulla da fare è deceduto sul colpo. Da accertare la dinamica dell'accaduto, sul posto per svolgere i rilievi scientifici sono intervenuti gli agenti XIII Gruppo Aurelio della Polizia Locale di Roma Capitale. 

Privo di documenti, il ciclista è stato identificato nel corso della giornata. G.C., queste le iniziali della vittima, un uomo italiano di 52 anni. La salma del pedalatore è stata quindi traslata all'istituto di medicina legale del Policlinico Tor Vergata. 

Come informa Anas per consentire l'intervento dei soccorritori, in corrispondenza del km 21, al confine fra i Comuni di Roma e Fiumicino, è stato necessario attuare delle limitazioni con la circolazione deviata su una sola corsia di marcia. 

La via Aurelia non è nuova a tragedie stradali simili. Soni diversi i ciclisti deceduti sulla Strada Statale 1. Lo scorso mese di febbraio perse infatti la vita un uomo di 68 anni di Santa Marinella, travolto da una Mercedes con l'autista che si diede alla fuga senza prestare soccorsi. Il pirata della strada venne poi rintracciato dai carabinieri. 

Nel giugno del 2016 ancora un ciclista vittima della strada, in quel caso a perdere la vita fu un 70enne, investito da un suv mentre pedalava sull'Aurelia all'altezza del km 27, a Fregene, nel Comune di Fiumicino. 

Sempre nel 2016  il 31 di marzo, un altro investimento sempre di un ciclista, nella zona di Casal Lumbroso - Massimina. Anche il quel caso a colpirlo fu un Suv con il pedalatore di 62 anni trasportato d'urgenza con l'elisoccorso all'Aurelia Hospital.

Un investimento grave che seguì di pochi giorni un altro incidente nel quale, purtroppo, ci scappò il morto. A perdere la vita la mattina del 26 marzo fu il 76enne Roberto Giacometti, deceduto dopo essere stato travolto mentre viaggiava sulla sua bici al chilometro 17,8 dell'Aurelia, nel tratto compreso tra Malagrotta e Castel di Guido.

A falciare la vittima ed altri tre ciclisti, una 52enne alla guida di un'auto, prima fuggita e poi costituitasi volontariamente ai carabinieri di Montespaccato che la denunciarono per omicidio stradale. Nel corso dell'incidente rimasero coinvolti altri tre ciclisti, uno illeso, un 68enne ed un 71enne, medicato per una commozione cerebrale e una lesione causata da un raggio della ruota conficcato nella gamba. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Articolo aggiornato alle ore 22:20 del 5 settembre 2019. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio dopo il lockdown: ecco in quali quartieri sono aumentati di più i contagi

  • Coronavirus, a Roma 17 nuovi contagi. Positivo bimbo di un anno a Civitavecchia

  • Coronavirus: a Roma 23 casi e tra loro anche un bimbo di nove anni, sono 28 in totale nel Lazio. I dati Asl del 9 luglio

  • Cornelia, rissa in pieno giorno paralizza quartiere: tre feriti. Danni anche ad un negozio

  • Castel Sant'Angelo, in bilico sul cornicione del ponte a tre metri dal Tevere

  • Coronavirus: a Roma 12 nuovi casi, sono 23 in totale nel Lazio. I dati Asl del 10 luglio

Torna su
RomaToday è in caricamento