Morto dopo aver investito un cavallo: la tragedia si poteva evitare? Indagini sull'incidente di via Ostiense

Per Antonio Lepore, 52 anni, non c'è stato nulla da fare. A chiamare le forze dell'ordine, alcuni automobilisti che lamentavano la presenza di cavalli in strada

Antonio Lepore, 52 anni, è morto nella notte tra l'11 ed il 12 giugno all'altezza di via del Trotto, zona Tor di Valle, nei pressi di via Ostiense. L'uomo, in sella a uno scooter Honda Foresight 250, non ha potuto evitare uno dei cavalli che vagava in strada e lo ha colpito in pieno cadendo subito dopo.

Inutili i soccorsi. Antonio Lepore, originario della provincia di Caserta e trasferito a Roma, da anni, per motivi di lavoro, è deceduto sul colpo. L'equino è stato portato al Centro Carni per la lettura del microchip ed il rintraccio del proprietario o responsabile, con ferite alla zampa e al torace. 

Le indagini sull'incidente mortale tra scooter e cavallo

Si tratterebbe di un esemplare che si era allontanato da un maneggio della zona. Sul caso indagano gli agenti del GPIT e il XII Gruppo Monteverde della Polizia Locale di Roma Capitale. Secondo quanto emerso dalle indagini Antonio Lepore, nato a Capua, viveva Monteverde e stava tornando da Ostia, dove aveva passato la serata. Sulla via del ritorno verso casa, l'impatto. 

I vigili, che avevano ricevuto diverse chiamate per "due cavalli liberi che galoppavano nella zona di via Ostiense", hanno raggiunto immediatamente il luogo del sinistro mortale. Sul posto, oltre la vittima deceduta sul colpo, è stato trovato anche uno dei due cavalli. L'altro no. I caschi bianchi sono sulle tracce del proprietario degli animali e stanno stringendo il cerchio. 

Interrogazione alla Camera sull'incidente in via Ostiense

A notare la presenza degli animali in strada era stato anche Francesco Lollobrigida, capogruppo di Fratelli d'Italia alla Camera: "Ho segnalato, personalmente, intorno alla mezzanotte la presenza di due cavalli che circolavano liberi sulla via Ostiense. Ero a bordo della mia automobile lungo il tragitto verso casa, quando la vettura che viaggiava davanti a me ha frenato bruscamente. Accostandomi, ho notato la presenza dei due animali e subito ho chiamato il numero di emergenza per segnalare la situazione di grave pericolosità. Dopo interminabili minuti di attesa e rimpalli, mi è stato comunicato in modo del tutto generico che qualcuno se ne sarebbe occupato. Purtroppo stamattina la cronaca ci ha raggelati".

"Ho depositato in queste ore una interrogazione parlamentare urgente per interessare il governo su quanto accaduto. La morte di quell’uomo si sarebbe potuta evitare?", ha concluso l'esponente di FdI.

C'è da considerare, come riscontrato dalla Polizia Locale, anche come quel tratto di via del Trotto, seppur asfaltato, manca completamente di illuminazione pubblica. La strada buia e la notte fonda, probabilmente, hanno impedito ad Antonio Lepore di accorgersi, per tempo, della presenza in strada del cavallo. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • Metro B chiusa, cambiano gli orari per i week end di ottobre

  • Tenuta Castel di Guido, i lupi romani sono diventati ibridi. Chiesta la sterilizzazione

  • Quando si possono riaccendere i termosifoni? Ecco date e orari

  • Metro A, interventi su scale mobili e ascensori: chiude per tre mesi la fermata Baldo degli Ubaldi

Torna su
RomaToday è in caricamento