Autocisterna ribaltata in A1: la Croce Rossa distribuisce viveri agli automobilisti

I volontari hanno assistito per tutta la notte le persone fornendo beni di prima necessità. L'autostrada riaperta questa mattina dopo il grave incidente verificatosi fra Ponzano Romano e Magliano Sabina

I volontari della Croce Rossa assistono gli automobilisti sull'A1

Autostrada chiusa e volontari della Croce Rossa al lavoro. E' durata tutta la notte l'assistenza degli uomini e delle donne della CRI provinciale e di Roma che
hanno assistito per circa sei ore gli automobilisti costretti a subire le conseguenze del grave incidente verificatosi ieri pomeriggio sul tratto di A1 compreso tra
Ponzano Romano e
Magliano Sabina. Chiusa l'autostrada per consentire i soccorsi e la messa in sicurezza delle carreggiate interessate dal capovolgimeto del mezzo pesante che trasportava gas propano, la circolazione è stata riaperta al traffico alle 7:15 del mattino del 6 ottobre. 

BENI DI PRIMA NECESSITA' - Come comunicato dalla Croce Rossa di Roma la stessa ‬"è stata coinvolta in assistenza alla popolazione con distribuzione di beni di prima necessità e conforto agli automobilisti coinvolti nel traffico creatosi dopo un grave incidente che ha visto coinvolto un mezzo pesante trasportante liquidi. I nostri Volontari hanno aiutato le forze dell'ordine nel ristabilire la circolazione facilitando l'uscita dall'ingorgo ad un bambino paraplegico cieco, ad una donna in stato interessante e una persona anziana in stato di difficoltà".

CHIUSA L'A1 - Le chiusure, avvenute nel pomeriggio di ieri su disposizione dei Vigili del Fuoco, si sono rese necessarie a seguito di un incidente al km 508 che ha visto il coinvolgimento di un furgone e di un'autocisterna trasportante propano liquido, gas altamente infiammabile più pesante dell'aria che tende quindi a ristagnare nella zona di dispersione con rischio di innesco anche a 70/80 metri. A seguito dell'incidente due persone sono rimaste ferite e si è reso necessario l'intervento dell'eliambulanza.

USCITE OBBLIGATORIE - Le code massime registrate in corrispondenza delle uscite obbligatorie sono state di 7 km all'uscita di Ponzano in direzione Firenze e di 4 chilometri in corrispondenza di Magliano Sabina e Orte in direzione Roma, con tempi di percorrenza fortemente condizionati dalla situazione di congestione della viabilità esterna e degli itinerari alternativi locali.

DIECI ORE DI INTERVENTO - Per l'intera durata delle operazioni di trasbordo del propano, durate circa 10 ore, data la natura altamente infiammabile del materiale e le condizioni di concreto pericolo, i Vigili del Fuoco intervenuti sul posto hanno imposto per ragioni di sicurezza il divieto di transito a tutti i veicoli in entrambe le direzioni. Gli utenti rimasti bloccati all'interno dei tratti chiusi sono stati fatti defluire consentendo manovre di conversione in corrispondenza di varchi aperti a monte e a valle del punto dell'incidente.

CROCE ROSSA AL LAVORO - Fra la chiusura e la riapertura dell'A1 l'intervento della Croce Rossa di Roma con il presidente Flavio Ronzi che ha voluto ringraziare i volontari: "Grazie allo splendido servizio svolto dalla Sala Operativa, CRI Comitato Locale Sabatino ONLUS, Croce Rossa Italiana - Comitato Locale di Morlupo, Croce Rossa Italiana Comitato Locale Valle del tevere e Croce Rossa Italiana - Comitato Locale Municipio 15 di Roma".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Via Battistini, auto della polizia finisce ribaltata dopo scontro con Smart: 4 feriti

  • Ferragosto a Roma: gli eventi del 15 agosto per chi rimane o si trova in città

  • Rischia di soffocare in un'osteria a Peschici: salvato da un turista romano

Torna su
RomaToday è in caricamento