Pontina: dopo l'incendio verifiche sugli alberi, la strada resta chiusa

La Polizia Locale di Roma Capitale ancora impegnata nelle deviazioni e nell'assistenza agli automobilisti

Il traffico sulla via Pontina dove la strada resta ancora interdetta

Bisognerà aspettare almeno sino a domani per il ritorno alla normalità sulla via Pontina, dove dalla tarda mattinata di ieri soccorritori e volontari sono impegnati nel terminare le operazioni di bonifica successiva al vasto incendio che ha bruciato circa dieci ettari di campi e pascoli nel tratto di SR148 compreso tra il chilometro 25,700 al chilometro 24 in direzione di Pomezia. Un inferno di fuoco che ha visto al lavoro anche tre elicotteri della Protezione Civile della Regione Lazio e un canadair dei Vigili del Fuoco con le fiamme che hanno interessato un bosco confinante con la tenuta di Castel Porziano con il tratto di strada interessato dal rogo ancora chiuso in entrambi i sensi di marcia per tutta la giornata di oggi 19 luglio. 

RIAPERTURA VIA PONTINA - Un vasto rogo sul quale stanno cercando di fare piena luce gli uomini del Corpo Forestale dello Stato al lavoro per comprendere la natura dello stesso. Delle indagini che paventano l'ipotesi del dolo, con le fiamme che potrebbero essere partite a ridosso di una piazzola di sosta in direzione Pomezia all'altezza del Km 24 nella zona di Castel Romano. Ancora chiusa per tutta la giornata di oggi la via Pontina dovrebbe riaprire nella giornata di mercoledì 20 luglio, una volta messi in sicurezza gli alberi distrutti dal rogo e bonificata la vasta area compresa tra Castel Romano e Pomezia Nord.

ASSISTENZA AGLI AUTOMOBILISTI - La Polizia Locale, con i gruppi EUR, GPIT e rinforzi provenienti in emergenza da altre zone della città, si è adoperata sin da subito (ore 15,30 di ieri)  per assistere gli automobilisti in difficoltà, agevolando il traffico con chiusure e opportune deviazioni, spesso scortando con i propri motociclisti i mezzi della Protezione Civile che hanno distribuito assieme agli agenti migliaia di bottigliette d'acqua agli automobilisti in coda. Oltre ai Vigili del Fuoco sono presenti Forestale, Polizia di Stato e Polizia Provinciale.

USCITE OBBLIGATORIE - Le disposizioni sulla circolazione veicolare per ora sono come segue: per chi proviene da Roma diretto a Pomezia/Latina: deviazione per via di Pratica di Mare (oppure in alternativa via Colombo/Litoranea o via Laurentina/Trigoria) per chi proviene da Latina diretto a Roma: deviazione per via Naro/via di Pratica di Mare (oppure in alternativa da Pomezia via dei Castelli Romani/Laurentina)

PERSONALE AGRONOMO - Da stamane è presente sul posto personale agronomo che, dopo le necessarie verifiche dello stato della vegetazione, ha disposto la messa in sicurezza di almeno 50 alberi (pini mediterranei)  considerati instabili o con rami pericolanti: per questo si prevede che la chiusura della strada proseguirà anche domani.  In attesa del termine dei lavori la Polizia Locale continua ad operare opererà per presidiare le necessarie chiusure e garantire assistenza agli automobilisti, segnalando i percorsi alternativi direttamente sul posto o  tramite i canali informativi, oltre che a mezzo stampa.

INCENDIO SPENTO - L’incendio è stato spento dopo la mezzanotte del 19 luglio. Nelle prime ore di questa mattina sono stati effettuati due lanci d’acqua con gli elicotteri e sono intervenute quattro squadre di volontari che hanno iniziato le operazioni di bonifica dell’area coinvolta dagli incendi. Sempre nella giornata di ieri fino all’una di questa notte i volontari hanno distribuito circa 4.000 bottiglie di acqua per gli automobilisti in coda. I Vigili del Fuoco, l’Astral e la Polizia Stradale, si stanno adoperando da ieri per mettere in sicurezza la regolare circolazione sulla via Pontina. Le squadre di volontari di Protezione Civile sono impegnati a svolgere un’azione di vigilanza e presidio dell’area coinvolta e di via di Pratica di Mare, su cui è stato dirottato il traffico veicolare.

 VOLONTARI E SOCCORRITORI - Complessivamente su tutto il territorio regionale, ieri sono stati 90 gli interventi dell’Agenzia, 15 gli elicotteri della flotta regionale utilizzati, 2 i canadair che si sono alzati in volo e 150 organizzazioni (400 volontari) impegnate. Il contrasto agli eventi che si sono verificati è stato coordinato dalla Sala Operativa di Protezione Civile della Regione Lazio impegnando il personale regionale, il personale del Corpo dei Vigili del Fuoco, nonché quello del Corpo Forestale dello Stato, del Comune di Roma Capitale e le Organizzazioni di Volontariato.

INCENDI IN PROVINCIA - Gli interventi più significativi sono stati due nella provincia di Latina, a Minturno e Gaeta; uno nella provincia di Frosinone, a Roccasecca; uno nella provincia di Viterbo, a Veiano e quattro nella provincia di Roma, a Santa Palomba, Castel Gandolfo, Cineto Romano e Gerano.  Per informazioni è possibile chiamare il numero verde della Protezione Civile 803.555.

Potrebbe interessarti

  • Morso del ragno violino, tutto quello che è bene sapere

  • Bonus idrico: cos'è e chi può usufruirne

  • Centrifughe e frullati: eccone 8 da provare nell'estate romana

  • "Aperti per ferie", l'estate del Mercato Contadino Castelli Romani

I più letti della settimana

  • La figlia non risponde al telefono da due giorni, chiamano i carabinieri e la trovano morta

  • Blindati della polizia alla scuola di via Cardinal Capranica: notte d'assedio, in mattinata lo sgombero

  • Incendio in via del Cappellaccio: in fiamme deposito di pneumatici, fumo nero tra Eur e Ostiense

  • Incidente a San Giovanni: donna investita e uccisa da un camion

  • A Roma per una visita medica, muore investita da camion. "Stava attraversando le strisce"

  • Autobus in fiamme a piazza Cantù. I testimoni "Abbiamo sentito due esplosioni"

Torna su
RomaToday è in caricamento