Carabinieri seguono colonna di fumo e trovano operaio a bruciare rifiuti speciali

Il rogo in un'area privata di una società d'infissi

Ha dato alle fiamme diversi accumuli di rifiuti speciali all’interno dell’area verde della ditta dove lavora come operaio a Capannelle. In manette, scoperto dai Carabinieri della Stazione Roma Appia, è finito un 51enne romeno.

Colonna di fumo dal Raccordo Anulare 

Ieri pomeriggio, transitando sul Grande Raccordo Anulare, altezza Capannelle, i Carabinieri hanno notato una fitta colonna di fumo e hanno deciso di fare una verifica.

Incendio a Capannelle 

Arrivati all’interno dell’area, di proprietà di una società di infissi, i militari hanno sorpreso l’operaio incendiare scarti di porte in legno, vernici e materiale vario. I Carabinieri hanno messo in sicurezza la zona e hanno arrestato l’uomo, poi sottoposto agli arresti domiciliari.

Denunciato l'amministratore della società

A seguito degli accertamenti eseguiti, i Carabinieri hanno anche denunciato a piede libero l’amministratore unico della società, un 47enne romano. I due dovranno rispondere di attività di gestione rifiuti non autorizzata e combustione illecita di rifiuti.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Abbiamo impiccato Greta Thunberg a Roma", la rivendicazione su facebook

  • Si getta dal viadotto: morto imprenditore del crack Qui!Group

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • Metro B chiusa, cambiano gli orari per i week end di ottobre

  • Tenuta Castel di Guido, i lupi romani sono diventati ibridi. Chiesta la sterilizzazione

  • Da Canova a Frida Kahlo, tutte le mostre da non perdere in autunno a Roma

Torna su
RomaToday è in caricamento