Incendiato il motorino del presidente dell'VIII municipio Ciaccheri: "Gesto doloso, non ci fermeranno"

Lo scooter era parcheggiato sotto casa del minisindaco, a Garbatella. La sindaca Raggi: "Siamo solidali"

Foto Facebook Amedeo Ciaccheri

“Questa notte, nei pressi della mia abitazione a Garbatella, il mio motorino è stato dato alle fiamme”. Lo denuncia il presidente del municipio VIII, Amedeo Ciaccheri. “L’avevo lasciato nel luogo in cui lo parcheggio abitualmente e questa mattina l’ho trovato completamente carbonizzato”, ha spiegato a Romatoday. “È il mio unico mezzo di trasporto, quello con cui mi muovo abitualmente”. Il minisindaco ha già sporto denuncia. “La polizia ha effettuato tutti i rilievi del caso e seguiranno delle indagini”.

Per Ciaccheri “si tratta di un gesto di natura dolosa. Credo di poterlo dire con una certa tranquillità”. E se è troppo presto per individuare l’esatto movente, come conferma il presidente il gesto non è stato anticipato da alcuna minaccia né seguito da rivendicazioni, “è possibile ricollegarlo all’attività pubblica che io e tutta la mia squadra svolgiamo sul territorio e a ciò che il municipio VIII rappresenta oggi in città. Non sarà certo questo ad intimidirmi, né a fermare le battaglie per il territorio, per la città e per la dignità delle persone nel municipio che governo. Non ci fermiamo, andiamo avanti, c'è tanto lavoro da fare”. 

La notizia è stata commentata su Twitter dal segretario Pd e presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti: "Forza Amedeo Ciaccheri, non ti ferma nessuno, siamo tutti con te!".

Un messaggio di solidarietà è arrivato anche dalla sindaca Virginia Raggi: "Vicinanza e solidarietà ad Amedeo Ciaccheri, presidente VIII Municipio. Questa notte incendiato suo scooter. Istituzioni sempre unite. #NonAbbassiamoLoSguardo". Aggiunge l'assessore all'Urbanistica, Luca Montuori: "Chi usa l'intimidazione come strumento della dialettica politica va sempre condannato. Esprimo la mia solidarietà al presidente Ciaccheri, al suo fianco in ogni lotta alla prevaricazione e l'illegalità". Commento simile anche dal vicesindaco, Luca Bergamo: "L'incendio è insieme una minaccia e una violenza rivolta all'istituzione democratica che rappresenta e a lui personalmente. La condanno e gli sono vicino con tutta la solidarieta' umana e istituzionale". 

Commenta così la presidente del I municipio, Sabrina Alfonsi: "Conoscendo Amedeo raddoppierà gli sforzi e il suo impegno per il Municipio e per Roma. Il Municipio Roma I centro è al suo fianco". Solidarietà anche dal presidente del III municipio, Giovanni Caudo: "Oggi, festa della Repubblica, è più che mai doveroso ricordare principi fondamentali come il rispetto verso le istituzioni della Repubblica e ancora di più il rispetto delle differenti opinioni e punti di vista. Perché non diventino mai motivo di intimidazione o atti insensati come quello che ha subito il collega dell'VIII Municipio". 

Solidarietà dal segretario romano del Pd, Andrea Casu: "Stanotte il Presidente Amedeo Ciaccheri è stato vittima di un vile atto di intimidazione che richiama le pagine più nere della storia della nostra città: le Istituzioni intervengano subito per chiarire ogni aspetto di questa orribile vicenda. Caro Amedeo, siamo tutti con te".

"Nessuna intimidazione può fermare il lavoro costante di miglioramento della città e di tenuta democratica delle nostre comunità", il commento di Massimiliano Smeriglio, eletto al Parlamento Europeo nelle liste del Pd. "La solidarietà vince sempre, anche contro l’odio e il fuoco. Il presidente ciaccheri non è solo, la mia solidarietà e vicinanza è totale". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 13 contagi in 24 ore nel Lazio. "Preoccupazione per aeroporti e stazioni di Roma"

  • Coronavirus: nel Lazio per la prima volta il numero dei guariti supera quello dei positivi

  • Coronavirus, a Roma appena 2 nuovi contagi in 24 ore: sono 3055 gli attuali casi positivi

  • Coronavirus, a Roma 3 nuovi casi in 24 ore: 3163 gli attuali casi positivi

  • Coronavirus: 10 nuovi positivi nel Lazio, dal 3 giugno sorvegliati speciali stazioni ed aeroporti

  • Coronavirus, a Roma tre nuovi casi. Altri due nel resto del Lazio

Torna su
RomaToday è in caricamento