Esquilino, in fiamme un simbolo del quartiere: bruciano le giostrine di piazza Vittorio

Il rogo è scoppiato poco dopo le 21. Le giostre sono andate distrutte

Foto Dario Lapenta dal gruppo Sei dell'Esquilino Se...

Non c'è pace per l'Esquilino e per piazza Vittorio. Dopo lo stupro di una senza tetto e le risse, nella serata di ieri un incendio è divampato all'interno dei giardini della piazza. A finire distrutte le giostre, rimaste praticamente carbonizzate. 

Un vero e proprio simbolo del quartiere: molte le generazioni che lì, in quei giardini, ora regno del degrado, e su quelle giostre sono cresciute. Ed anche per questo stamattina, alla vista delle giostre carbonizzate, a tanti è venuto un vero e proprio colpo al cuore. 

Il rogo è scoppiato poco dopo le 21. Sul posto i vigili del fuoco che hanno domato prontamente le fiamme. L'intervento ha evitato che l'incendio si propagasse alle altre strutture.

I cancelli del parco erano ormai chiusi al pubblico ed anche per questo nessuno ha riportato ferite. Dai controlli effettuati non sarebbero stati trovati inneschi o elementi tali da far pensare ad un'origine dolosa.  

Convocato sul posto dalla Polizia locale di Roma Capitale, il proprietario della giostrina ha anch'egli escluso l'ipotesi di atto doloso, presumendo.  Il parco, che resterà chiuso alla cittadinanza su disposizione del Comando Generale, verrà  riaperto dopo la messa in sicurezza della struttura, operazione che sarà effettuata domattina dagli enti preposti.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in via Cassia, auto contro un pilone: due morti

  • In bilico sul balcone si lascia cadere nel vuoto, salvata dalla polizia fra gli applausi dei residenti

  • Sciopero, oggi a rischio bus Cotral e Roma Tpl: gli orari e le linee interessate

  • Meteo Roma, peggiorano le previsioni: l'allerta diventa "codice arancione"

  • Mercatini di Natale a Roma: tutti quelli da non perdere

  • Maltempo a Roma, un'altra strage di alberi: strade chiuse e auto schiacciate dai rami 

Torna su
RomaToday è in caricamento