Copertoni e rifiuti dati alle fiamme, individuati i responsabili

L'incendio è divampato nella notte nel Comune di Cerveteri. Il Sindaco: "È stato necessario lavorare diverse ore prima dello spegnimento delle fiamme"

L'intervento a Cerveteri della Protezione Civile

Notte di fuoco a Cerveteri dove sono stati incendiati copertoni e rifiuti. È accaduto la notte del 19 marzo nel Comune della provincia romana. Qui, a seguito di una segnalazione, già ripetuta nelle notti precedenti, il Gruppo operativo Comunale di Protezione Civile di Cerveteri è riuscito a rintracciare il luogo, nelle campagne di Cerveteri, dei focolai che da diversi giorni emanavano odori fortissimi nelle zone limitrofe.

Appena la nostra Protezione Civile, intervenuta con due equipaggi appartenente al nucleo antincendio, ha trovato una situazione davvero difficile da gestire – ha dichiarato il Sindaco Alessio Pascucci – ma soprattutto una situazione di grave pericolo per il territorio e per l’aria che respiriamo. Alcuni, poi successivamente identificati e sui quali ora sono in corso accertamenti ed indagini, hanno dato alle fiamme copertoni e rifiuti vari. È stato necessario lavorare diverse ore prima dello spegnimento delle fiamme, ma grazie ad un lavoro sinergico tra Protezione Civile e Polizia Locale, coordinata dalla Comandante Cinzia Luchetti le nostre squadre sono riuscite prima a spegnere il fuoco e poi a bonificare l’area”.

Un ringraziamento particolare – prosegue Pascucci – va ai volontari Riccardo Pintus, Luciano Marcelletti e Andrea Paradisi, che coordinati dal nostro Funzionario Renato Bisegni hanno lavorato in maniera incessante e con estrema professionalità per lo spegnimento dell’incendio, confermando ancora una volta tutta la loro professionalità e competenza sul campo”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nella Capitale 59 nuovi casi: picco a Roma sud est. Isolata casa di riposo

  • Coronavirus, morto a Roma 33enne: è la vittima più giovane nel Lazio

  • Coronavirus, nel Lazio 1728 casi: 17 decessi nelle ultime 24 ore. Tre cluster preoccupano la Regione

  • Coronavirus Roma: scuole, eventi, orari di bar e ristoranti. Tutto quello che c'è da sapere

  • Coronavirus, 2096 casi nel Lazio: 46 nuovi positivi a Roma. Tre cluster fanno impennare il numero dei contagiati

  • Morto a 35 anni di Coronavirus, paura tra i colleghi di Emanuele: il call center chiude, la Regione spiega

Torna su
RomaToday è in caricamento