Incendio al Don Bosco: in fiamme tre cassonetti dei rifiuti

Il rogo in via Scribonio Curione L'Ama: "L'azienda presenterà denuncia contro ignoti alle Autorità competenti"

I cassonetti bruciati in via Scribonio Curione

Incendio nella notte del 7 novembre al Don Bosco dove sono andati a fuoco tre contenitori stradali per i rifiuti posizionati in via Scribonio Curione.  Due dei contenitori distrutti erano riservati alla raccolta differenziata e uno ai materiali non riciclabili. E’ stato inoltre danneggiato 1 cassonetto per i contenitori in plastica e metallo. Lo comunica Ama in una nota.

In relazione all'incendio dei cassonetti posizionati nel VII Municipio Tuscolano, Ama provvederà al più presto a sostituire i cassonetti bruciati che, essendo catalogati come rifiuti combusti, necessitano di particolari accorgimenti per la loro rimozione. "L’azienda, come fatto negli altri casi accertati, presenterà denuncia contro ignoti alle Autorità competenti".  

Incendio cassonetti via Scribonio Curione 2-3

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    Stadio, ex Mercati generali ed un albergo: la "congiunzione astrale" smaschera il sistema De Vito

  • Politica

    Arresto Marcello De Vito, Di Maio: "Fuori dal MoVimento 5 Stelle"

  • Politica

    Roma piange Tina Costa: addio alla staffetta partigiana impegnata anche sul fronte dei diritti civili

  • Politica

    La gaffe del Ministro Costa: "Differenziata partita con Raggi". Dati e storia lo smentiscono

I più letti della settimana

  • Sciopero degli studenti per il clima: il 15 marzo in piazza per Friday for Future

  • Ciclista morto sui binari del tram: addio a Valerio Nobili, medico luminare del Bambino Gesù

  • Borghesiana: sorpasso azzardato con l'auto rubata, cinque feriti. Tre sono gravi

  • Paura a Grottaferrata: bus Cotral finisce in una scarpata. Sette feriti

  • Ora legale nel 2019: quando spostare le lancette

  • "No a perquisizioni razziste sul bus": il cartello sulle pensiline Atac contro le forze dell'ordine

Torna su
RomaToday è in caricamento