Flambus a Roma: autobus in fiamme sul Raccordo, esplosioni all'altezza dell'Ardeatina

Il mezzo pubblico è letteralmente stato distrutto dalle fiamme intorno alle 5:50 del mattino. Per Atac è "principio di incendio"

Flambus a Roma. Oggi, domenica 19 agosto, un autobus Atac è andato a fuoco sul Grande Raccordo Anulare. Il mezzo pubblico dell'azienda dei trasporti della Capitale, secondo quanto riferito dai Vigili del Fuoco, è bruciato nella carreggiata in direzione di Fiumicino, all'altezza dell'Ardeatina.

Sul posto due mezzi dei pompieri con il supposto dell'autoscala. Per permettere le fasi dello spegnimento dell'autobus Atac, intorno alle 5:50, è stato temporaneamente limitato al traffico quel tratto di strada. Nessuno è rimasto ferito o intossicato. L'autobus rientrava nel deposito, il conducente aveva tentato di spegnere le fiamme con l'estintore.

Non è mancata la nota di Atac che dà la versione dei fatti dell'azienda: "Per ragioni ancora da accertare, un bus della linea notturna N2 che stava rientrando in rimessa senza passeggeri a bordo è stato interessato da un principio di incendio, che ha danneggiato completamente la vettura, mentre percorreva il GRA all'altezza di via Ardeatina. Nessuna conseguenza per le persone. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco". Insomma per Atac è "principio di incendio" anche se le immagini delle forze dell'ordine dimostrano come il mezzo sia andato a fuoco e distrutto dalle fiamme.

incendio autobus raccordo-2

Con quello di oggi salgono a 19 i casi registrati a Roma dall'inizio di questo 2018. L'ultimo in ordine cronologico era stato quello in in via di Carcaricola, fra le zone di Giardinetti e Tor Vergata del 10 agosto. Poi nel pomeriggio dello scorso 19 luglio, con l'incendio divampato a bordo dello 07 domato da un primo intervento dell'autista e poi dai pompieri. Il bus prese fuoco sulla via Litoranea, all'altezza del Terzo Cancello. 

Prima del bus in fiamme a Capocotta era stata la volta di viale Regina Elena, con le fiamme che in quel caso devastarano la vettura. Prima, il 26 giugno, quando un mezzo pubblico Atac della linea 508 (qui la notizia) venne avvolto in una palla di fuoco in via Roccalumera, zona Prato Fiorito - Ponte di Nona, nella periferia est della Capitale. Poche ore prima era stata la volta di un mezzo della linea Roma Tpl (lo 078), che viaggiava sulla via Pontina. 

Prima ancora a Valle Aurelia in via del Tritone, all'Infernetto, a piazza Venezia e all'Esquilino, poi nella mattinata del 13 aprile in via di PortonaccioPoi ancora il 6 marzo, in via Prenestina, all'incrocio con via Cocconi, ed anche una vettura della linea 313, che serve le zone di Roma Est. Pochi giorni prima, in pieno giorno, tra Macchia Palocco ed Acilia. I passeggeri della linea 03 avevano appena fatto in tempo a scendere prima che la vettura prendesse fuoco. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Via Battistini, auto della polizia finisce ribaltata dopo scontro con Smart: 4 feriti

  • Rischia di soffocare in un'osteria a Peschici: salvato da un turista romano

  • Metro A chiusa ad agosto, terza fase dei lavori: niente treni tra Termini e Battistini

Torna su
RomaToday è in caricamento