Incendi e guasti sui bus Cotral dovuti a manutenzioni fantasma, 50 indagati

La truffa ai danni dello Stato messa in atto da dipendenti infedeli ed imprenditori a cui era affidato l'appalto. In manette il titolare di una officina meccanica: "Dobbiamo rubà nei modi giusti"

"Operazione manutenzione fantasma"

Soddisfatto l'amministratore delegato di Cotral, Arrigo Giana, che in una nota stampa scrive: "Quello delle manutenzioni è un tema con cui ci siamo scontrati fin dai primi giorni del nostro insediamento. Da subito abbiamo informato gli inquirenti segnalando tutto ciò che nelle nostre attività di verifica interne era stato rilevato come anomalo. Parallelamente, dal punto di vista organizzativo, abbiamo potenziato le verifiche ispettive interne e attivato la rotazione del personale addetto al controllo al fine di allontanare alcuni dipendenti dalla gestione dei contratti". 

ALBO FORNITORI - "I controlli rigorosi sulle prestazioni in alcuni casi hanno portato all’esclusione o alla sospensione dall’albo fornitori di alcune ditte aggiudicatarie dei contratti. Proprio per questo motivo abbiamo definito una nuova modalità di affidamento delle attività di manutenzione della flotta in un full service che garantisce l’efficienza dei bus e maggiore efficacia nelle procedure di controllo. Desidero ringraziare la Magistratura e le Forze dell’Ordine - conclude Giana -  che ci aiutano a rendere sempre più trasparente il lavoro che stiamo portando avanti da oltre due anni all’interno della azienda". 
 

OPERAZIONE MANUTENZIONE FANTASMA. IL VIDEO 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (4)

  • Maledetti.......a rischio di far ammazzare delle persone!!!!! Dovrebbero darvi "tentata strage" Possiate bruciare voi ed i soldi che vi siete spartiti

  • questa è la TANTO DECANTATA PRIVATIZZAZIONE ed esternalizzazione DEI SERVIZI!!!! le cose sono due O si torna all'antico facendo riaprire le officine interne in cui lavoravano i dipendenti come meccanici elettrauti ecc ecc OVVIAMENTE facendo i controlli di qualità e produzione OPPURE responsabilizzare un incaricato per ogni bus che prima di accettare i lavori fatti, controlla e li certifica (ovviamente un competente in materia) chiaramente questo soggetto risponde davanti all'azienda del suo operato e delle sue valutazioni, avendo come rischio il licenziamento!!!! CHI SI occupa di queste cose deve sapere che se diventa infedele PUO' E DEVE ESSERE LICENZIATO!!!!

  • Leggere in ogni vostro articolo che ci sono indagini in corso e che gli indagati( non è detto che poi siano colpevoli) sono persone che rivestono cariche eccellenti, non è che mi faccia molto piacere, anzi mi infastidisco perché le cose, in ogni campo, non vanno come dovrebbero andare e non portano a nessun risultato positivo. Scoppia lo scandalo quando la "frittata "è già fatta!

  • In galera tutti...si salvano dai pendolari che sicuramente li gonfierebbero!!!! Licenziamenti e sequestro fino a recupero di tutte le somme rubate!

Notizie di oggi

  • Ponte di Nona

    Villaggio Falcone: un muro di rifiuti per bloccare la strada, la protesta dei residenti

  • Politica

    Occupazione Carlo Felice, lo sgombero slitta a ottobre: oltre 20 famiglie su 32 verranno accolte dal Comune

  • Cronaca

    Il trucco del 112 e un falso avvocato non ingannano nonna Maria: "Così ho sventato una truffa"

  • Politica

    Dopo la sospensione Atac licenzia Micaela Quintavalle: "Impugnerò il provvedimento"

I più letti della settimana

  • Sorpresa al rientro dalle ferie, coppia trova nido di "Ammazzasomari" da record, pesava 15 chili

  • Monte Mario: entra nel bar con i pantaloni abbassati e prova a stuprare la titolare

  • Mezza maratona via Pacis nel centro di Roma: strade chiuse, bus deviati e sospesi. Tutte le informazioni

  • La storia di Regina, la ragazza di Albano torturata dai vicini di casa: il racconto a Chi l'ha visto

  • Sassi sulla Pontina per rapinare automobilisti: individuati i 4 responsabili

  • Nubifragio a Roma: alberi caduti e strade allagate, la situazione in città

Torna su
RomaToday è in caricamento