Imbrattata la Madonna dell'Arco di San Callisto, la "Casa più piccola di Trastevere"

Le tag comparse anche sui muraglioni del Tevere e sulle Mura Aureliane. Il vandalismo sulla parete della "casa più piccola" del Rione romano

La Madonna col Bambino vandalizzata a Ponte Cestio

Una tag bianca al centro di un quadro rappresentante la Vergine ed il Bambinello. Lo scempio è stato scoperto sabato mattina sull'icona religiosa che si trova sulla facciata di quella che è conosciuta come "La casa più piccola di Trastevere", in via dell'Arco di San Callisto. L'edicola settecentesca del Rione del Centro Storico romano, già in passato era stata vandalizzata nonostante si trovi a diversi metri di altezza fra le due finestre della "casetta più piccola di Roma'". Una firma ben visibile, che riporta il nome di Marz, writer conosciuto nelle zone di Monteverde Vecchio e Trastevere. Altri segni del passaggio di Marz sono stati trovati anche sui muraglioni del fiume Tevere e sulle Mure Aureliane. 

Imbrattata la Madonna dell'Arco di San Callisto 

Il vandalismo ha trovato la condanna unanime dei residenti della zona e dei romani. Tra i primi a rendere pubblico lo scempio la pagina facebook Trastevere App, con decine di commenti a condannare l'atto di vandalismo scoperto nella mattinata del 15 marzo. 

Vandalismo a Trastevere 

Secondo quanto si apprende il writer, assieme ad altri 'street artist', non sarebbe nuovo ad atti vandalici del genere, soprattutto in seguito agli interventi dei volontari di Retake e del personale Ama con l'ausilio dell'idropulitrice. "Oramai è stato superato ogni limite di decenza - denunciano da Trastevere App -. Proprio dopo altri atti vandalici alla stessa Madonna dell'Arco di San Callisto, sono state installate delle telecamere ma a quanto sembra non sono state un sufficiente deterrente". 

Distrutto cestino votivo dell'icona di vicolo del Piede

Una situazione quella delle Tag vandaliche, che in passato fa aveva determinato la distruzione di un'altra immagine sacra che si trova in vicolo del Piede, sempre a Trastevere. Al centro dell'interesse dei writes vi era un'altra icona religiosa, rappresentante l'immagine di San Francesco sempre con il Bambinello. In quel caso, forse proprio per arrampicarsi e taggare l'edicola, ignoti distrussero il cestino votivo che si trovava alla base dell'icona religiosa. Lo scorso weekend una nuova firma vandalica. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 13 contagi in 24 ore nel Lazio. "Preoccupazione per aeroporti e stazioni di Roma"

  • Coronavirus: nel Lazio per la prima volta il numero dei guariti supera quello dei positivi

  • Coronavirus, a Roma appena 2 nuovi contagi in 24 ore: sono 3055 gli attuali casi positivi

  • Coronavirus, a Roma 3 nuovi casi in 24 ore: 3163 gli attuali casi positivi

  • Coronavirus: 10 nuovi positivi nel Lazio, dal 3 giugno sorvegliati speciali stazioni ed aeroporti

  • Coronavirus, a Roma tre nuovi casi. Altri due nel resto del Lazio

Torna su
RomaToday è in caricamento