Guerriglia nella notte a Guidonia: barricate e tensioni fra rom e residenti

Un ferito ed un denunciato

Guerriglia al Albuccione di Guidonia

Notte di guerriglia all'Albuccione di Guidonia dove residenti ed abitanti di una baraccopoli della zona si sono fronteggiati dopo aver letteralmente fatto delle barricate in strada ed aver dato vita ad un fitto lancio di sassi e pietre. Una serata movimentata, illuminata dalle sirene blu di carabinieri e polizia e dalle fiamme divampate da un box auto incendiato nelle fasi concitate degli 'scontri'. 

La causa scatenante

Ma cosa ha dato vita alla gueriglia nella popolosa frazione del Comune della provincia nord est della Capitale? Un uomo di 46 anni alla guida di un furgone Iveco. Proprio quest'ultimo, un cittadino bosniaco residente nell'area della baraccopoli di Albuccione, ha messo in atto delle pericolose manovre a bordo del suo mezzo di colore rosso mettendo seriamente a repentaglio l'incolumità di alcuni residenti della zona. Fuggito l'uomo a bordo del furgone, sono passate da poco le 22:00, un centinaio di abitanti di Albuccione si sono riversati in strada per fronteggiare i residenti del campo rom.

Guerriglia ad Albuccione di Guidonia

A scendere in strada anche gli abitanti della baraccopoli. I due schieramenti hanno quindi dato vita alla guerriglia usando alcuni sacchi contenenti pietre a formare delle vere e proprie barricate a difesa delle due fazioni in lotta. Da qui il fitto lancio di sassi  con i due gruppi venuti a contatto anche fisicamente. Poi l'intervento dei carabinieri della Compagnia di Tivoli, con l'ausilio degli agenti del reparto volanti e del commissariato di polizia di Tivoli.

Incendio ad Albuccione

Nel corso delle fasi concitate della guerriglia è stato incendiato un box auto con un'alta colonna di fuoco ben visibile in tutta la zona della via Tiburtina. Ad avere la peggio un ragazzo di Albuccione di 31 anni, che si è recato all'ospedale San Giovanni Evangelista di Tivoli con una frattura al setto nasale. Medicato è stato dimesso con venti giorni di prognosi.

Caccia al furgone rosso

Spento l'incendio dai vigili del fuoco e sedata la guerriglia, i carabinieri che si erano messi sulle tracce dell'uomo alla guida del furgone che ha dato il via alle tensioni, lo hanno individuato poco dopo sulla via Tiburtina, altezza via del Fratelli Gualandi, zona Castell'Arcione di Guidonia. Nascosto in un altro furgone nel mezzo i militari hanno rinvenuto e sequestrato una accetta, un manganello telescopico ed una noccoliera. Identificato in un cittadino della Bosnia del 1971, già conosciuto alle forze dell'ordine, è stato denunciato per possesso ingiustificato di arma.

Auto rubata nella baraccopoli

La lunga notte dell'Albuccione è poi proseguita con una serie di accertamenti nel campo rom di Albuccione. Qui i carabinieri di Tivoli hanno trovato una Ford Fiesta risultata rubata la mattina stessa. La situazione è tornata alla normalità intorno alle 2:00. 
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Metro A, interventi su scale mobili e ascensori: chiude per tre mesi la fermata Baldo degli Ubaldi

  • Federico Tomei morto in un incidente: calcio laziale in lutto per la perdita del 22enne

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

Torna su
RomaToday è in caricamento