Metro C: cambia treno, sali sul bus e arriva a destinazione. L'odissea nella linea che non c'è

Il guasto si è verificato nella serata di giovedì con la tratta divisa in tre dalle prime ore di oggi. Tante le testimonianze degli utenti

Cambia treno, sali sul bus e arriva a destinazione. Sembra una filastrocca di quelle che guardi in su, poi in giù ma senza il "bacio a chi vuoi tu". Ed invece si tratta dell'odissea nella linea che non c'è, quella Metro C così tanto problematica da far invidia, si fa per dire, alla Roma Lido, da quattro anni la peggiore tratta d'Italia. Eppure la linea C si sta impegnando, e non poco, per scalzare dal "trono" il trenino che collega Ostia alla Capitale in entrambi i sensi di marcia. 

L'ultimo episodio è iniziato nella serata giovedì e continuato anche oggi. "Il solito guasto serale alla tratta", avranno pensato in molti. Invece no. Perché la Metro C è stata divisa in tre parti: San Giovanni-Alessandrino, Alessandrino-Grotte Celoni e Grotte Celoni-Pantano.

Riattivata con ritardi, la linea alle 9 di questa mattina è andata letteralmente in tilt con le istruzioni di Atac che hanno trasformato il quotidiano viaggio in treno in una manche di Giochi Senza Frontiere: "Per viaggiare su intera linea è necessario cambiare treno nelle stazioni di Alessandrino e Grotte Celoni. Attivo servizio bus di supporto tra Alessandrino e Grotte Celoni, utilizzabile anche la linea 106 tra Parco di Centocelle e Grotte Celoni".

Qui però non si poteva giocare nessun jolly. "La mia mattinata da incubo è cominciata al gabiotto di Grotte Celoni dove la metro verso San giovanni era inattiva ma non c'era nessuno a dare informazioni. - racconta a RomaToday Linda - Ho capito di dover raggiungere la fermata del bus solo perché su Twitter ho letto casualmente di bus navetta. Da lì fino a Centocelle, quindi poi metro fino a San giovanni. Solitamente impiego 20 minuti a far quel tragitto, oggi un'ora e un quarto".

Altro giro, altra testimonianza. "Da Borgata Finocchio alla stazione metro di Flaminio ho impiegato due ore e 20 minuti. Chi vive ai margini della città è trattato come un cittadino di Serie B, anzi meno", dice Valeria.

Tanti, anche, i commenti sui social. "Altro che terza via, qui c'è solo la Metro C divisa in tre", scrive Luca. "Anche oggi i fantastici animatori di Atac non ci hanno fatto annoiare. Ogni giorno con loro è sempre una nuova avventura", è il pensiero di Antonella mentre l'utente R2-D2 ironizza: "#MetroC non va in top trend solo perché per metà tratta i cellulari non prendono".

Tra le vittime del Triangolo delle Bermude della Metro C anche Nella Converti, membro dell'assemblea nazionale del PD, già vicesegretario del Pd al VI Municipio di Roma: "Chi vive ai margini della città quando deve raggiungere le mura Aureliane dice 'vado a Roma'. Chi fa il pendolare semplicemente spostandosi dalla periferia al centro è costretto ogni giorno a lottare per la sopravvivenza. E molto spesso il tragitto è banalmente di 15 chilometri. Tre fermate metro chiuse, viaggi della speranza per andare a lavoro ogni giorno e, come se non bastasse la lontananza, ci si mette pure l’inefficienza e la cattiva amministrazione di un servizio che paghiamo. E le persone sono avvilite. Sono bombe ad orologeria pronte ad esplodere. Prima la lamentela con l’autista di turno, poi con la biglietteria, magari anche un reclamo scritto. Non voglio fare la Cassandra della situazione ma temo che ci stiamo avviando verso un punto di non ritorno".


E dal mondo Dem arriva il commento, in una nota, anche di Mariano Angelucci, vice segretario Pd Roma: "Mentre la sindaca Raggi e il M5S continuano giornalmente a raccontare la città che non c'è, completamente dissociati dalla realtà i cittadini Romani vengono continuamente umiliati. Anche oggi una giornata terribile con la Metro C praticamente bloccata da stamattina e migliaia di romani in prenda alla rabbia e alla disperazione. È inaccettabile ledere così la dignità di Roma. Ora basta". 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Roma usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si getta dal viadotto: morto imprenditore del crack Qui!Group

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Metro B chiusa, cambiano gli orari per i week end di ottobre

  • Da Canova a Frida Kahlo, tutte le mostre da non perdere in autunno a Roma

  • Tenuta Castel di Guido, i lupi romani sono diventati ibridi. Chiesta la sterilizzazione

Torna su
RomaToday è in caricamento