Gli attivisti dell'Horus occupano l'ex cinema Quirinale

In una struttura vuota di via Nazionale, 50 manifestanti hanno issato manifesti inneggianti alla struttura sgomberata il 31 ottobre scorso

“S e non Horus quando?”, “Horus libero”, “Lo spettacolo deve continuare”. Sono queste le scritte campeggianti su alcuni dei manifesti issati da 50 attivisti dell'Horus, il centro sociale sgomberato il 31 ottobre scorso, all'interno dell'ex cinema del Quirinale.

Ieri infatti è stato occupata questa struttura in pieno centro “per dimostrare – dicono i manifestanti – che mentre vengono chiusi luoghi che producono cultura come il nostro, ci sono tante altre strutture vuote e inulizzate in tutto il comune di Roma”.

Il tavolo di trattativa sul destino dell’Horus con Regione, Provincia e Comune è stato fissato al 22 dicembre. Un percorso al dialogo che era stato già avviato con il IV Municipio. Nei prossimi giorni gli attivisti saranno ricevuti anche dall’assessore alla Cultura Umberto Croppi, al quale chiederanno anche del futuro dell’ex cinema Quirinale.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Morto in un incidente sulla Tangenziale est, sbalzato dalla Smart e investito da un pullman

  • La Lazio e la passione per le moto: Finocchio e Borghesiana piangono Daniele, il giovane morto in un incidente stradale

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 14 e domenica 15 settembre

  • Ragazza impiccata al parco giochi, il ritrovamento dopo una notte di ricerche. Il racconto del custode

  • Ecco il Salario Center: a Roma nord un nuovo centro commerciale

Torna su
RomaToday è in caricamento