Campo La Barbuta: inviata di Mediaset aggredita e rapinata, lei riconosce il ladro grazie ad una foto

La giovane giornalista è stata rapinata di uno zaino contenente il portafogli ed una telecamera ad opera di un giovane armato di coltello

Aggredita e rapinata in via Giovanni Ciampini, nei pressi del campo nomadi de La Barbuta. Vittima una giornalista della trasmissione 'Quarta Repubblica', in onda su Rete 4. La giovane è stata affrontata e minacciata con un coltello da uno 22enne residente nell'accampamento abusivo che l'ha rapinata della borsa con dentro il portafogli e la telecamera.

L'episodio, come riporta la Questura in una nota, è avvenuto nel pomeriggio di ieri. La reporter avrebbe dovuto incontrare alcune persone per un'intervista per la trasmissione per cui lavora che avrebbe dovuto avere come argomento i fatti di Torre Maura. L'allarme è scattato dopo la denuncia della vittima alla polizia.

Immediate sono scattate le indagini degli agenti del commissariato Romanina che grazie alle descrizioni ricevute dalla vittima ed un non facile lavoro investigativo sono riusciti ad identificare il rapinatore, un 22enne sinti, riconosciuto "senza alcun dubbio" dalla giornalista rapinata nel corso di una individuazione fotografica.

I servizi di appostamento, andati avanti per tutta la notte, hanno consentito questa mattina di individuare il malvivente, che è stato pertanto bloccato all'interno di un container, nonostante il suo tentativo di fuggire da una finestra. Il giovane, pertanto, al termine degli accertamenti è stato sottoposto a fermo di indiziato di delitto.

Grazie alle ricerche effettuate nelle campagne circostanti, gli agenti del commissariato sono riusciti anche a recuperare i beni rapinati, che sono stati immediatamente riconsegnati alla proprietaria.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (5)

  • Il problema so proprio i difensori....

  • Mi spiace, ma le cose non sono come descritte nell'articolo essendo io uno dei due difensori della persona fermata.

    • Cioè? Ci faccia capire. La persona fermata non è il colpevole? Nonostante sia stato riconosciuto dalla derubata?

  • La domanda è sempre la stessa, perché queste persone sono in Italia? Lavorano? O sono qui per sfruttare quanto possono prendere? Cosa danno loro alla collettività? Come contribuiscono al benessere generale? Ognuno in coscienza risponda a queste domande a capirà perché vi è tanta ostilità verso di loro.

    • Purtroppo molti di questi sono nati in Italia e a quanto pare potremmo trovarceli anche come vicini di casa.

Notizie di oggi

  • Politica

    25 aprile: per Raggi applausi e fischi al corteo Anpi. "Buffona, sgombera CasaPound"

  • Incidenti stradali

    Incidenti stradali: due morti in un'ora, le tragedie a Centocelle e San Giovanni

  • Cronaca

    Centocelle, in fiamme 'La Pecora Elettrica'. Il quartiere abbraccia la libreria simbolo: "Risorgerà"

  • Politica

    Tor Bella Monaca in lutto: è morta Pina Cocci, storica militante Dem

I più letti della settimana

  • È morto Massimo Marino, personaggio cult delle notti romane

  • Perde controllo dell'auto e si ribalta in una cunetta, tre feriti. Due sono gravi

  • 25 aprile a Roma: strade chiuse e bus deviati per il giorno della Liberazione

  • Amazon apre a Settecamini: nuovo deposito smistamento a Roma, previsti 115 posti di lavoro

  • Marco Vannini, l'omicidio del giovane di Ladispoli in uno speciale de Le Iene. On line c'è chi rimorchia con la sua foto

  • Valmontone: scontro auto-moto, due feriti. Una è la moglie di Cerci

Torna su
RomaToday è in caricamento