"C'è una granata nel quartiere": una telefonata fa scattare l'allarme vicino al Gianicolo

A chiamare il Numero Unico per le Emergenze è stato un uomo poi denunciato per procurato allarme

"Ho piazzato una granata nel quartiere". E' questa la chiamata che, intorno alle 22 di venerdì 12 aprile, ha fatto scattare l'allarme nella zona vicino al Gianicolo, una della più trafficate nelle notti di Roma. Sul posto i Carabinieri. La chiamata, come da prassi, ha fatto così partire i protocolli sicurezza con anche la squadra degli artificieri giunta sul luogo indicato dalla chiamata, nei pressi di via di San Pancrazio.

I militari dell'Arma, dopo una breve indagini, hanno rintracciato l'uomo che aveva fatto la chiamata, un 51enne romeno. L'uomo, che aveva un'ascia legata alla cinta dei pantaloni, era in preda ai fumi dell'alcol. Ai carabinieri che lo hanno ascoltato ha così riferito di aver piazzato una granata vicino ad un ristorante. 

Nell'ispezione del luogo indicato i militari hanno visto un oggetto metallico sospetto in una feritoia. I controlli, però, hanno determinato che quell'oggetto non fosse altro che un grande temperamatite. Il 51enne è stato denunciato per porto abusivo di armi e procurato allarme. Portato in caserma dopo la denuncia all'Autorità Giudiziaria, è stato rilasciato.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • Sciopero Cotral: venerdì 20 settembre a rischio il servizio extraurbano della Regione Lazio

  • Incidente via Colombo: auto in un fosso, trovata morta ragazza di 28 anni

  • Lavori al Colosseo: sabato 21 e domenica 22 settembre chiuse 13 stazioni della metro B

  • L'allarme del fidanzato, poi la scoperta nel burrone: Claudia trovata senza vita dopo un incidente

  • Tragico epilogo a Ponte di Nona: trovato il cadavere di Amina De Amicis, l'89enne scomparsa 6 giorni fa

Torna su
RomaToday è in caricamento