Gianicolense: sanzionati tre locali, scarsa igiene e 20 chili di pesce non tracciato

Ieri sera, i Carabinieri della Compagnia San Pietro, unitamente ai N.A.S. di Roma, al Nucleo Radiomobile di Roma e al'8° Reggimento Lazio, hanno eseguito una intensa attività di controllo

Serie di controlli dei Carabinieri della Compagnia San Pietro, unitamente ai N.A.S. di Roma, al Nucleo Radiomobile di Roma e al'8° Reggimento Lazio, nell'area del quartiere Gianicolense. 

Ieri sera i militari hanno eseguito dei mirati accertamenti all'interno di 5 locali pubblici, riscontrando violazioni in 3 di essi: il titolare di un ristorante in piazza Ottavilla è stato sanzionato per un importo di 1000 euro, per il mancato rispetto delle ordinarie norme igieniche e contestuale segnalazione all’Asl per carenze strutturali.

Il proprietario di un ristorante in viale dei Quattro Venti è stato sanzionato per un importo di 3500 euro per l'inosservanza delle procedure H.c.c.p., per la presenza di 20 chili di prodotti ittici  - poi sequestrati - conservati nella cella frigorifera privi di tracciabilità.

Il locale è stato anche segnalato all’Asl per irregolarità relative alla canna fumaria. Infine, il gestore di un panificio in viale dei Quattro Venti è stato sanzionato per un importo di 2000 euro perché all'interno del locale sono state riscontrate carenze strutturali.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • Sciopero Cotral: venerdì 20 settembre a rischio il servizio extraurbano della Regione Lazio

  • Incidente via Colombo: auto in un fosso, trovata morta ragazza di 28 anni

  • Lavori al Colosseo: sabato 21 e domenica 22 settembre chiuse 13 stazioni della metro B

  • L'allarme del fidanzato, poi la scoperta nel burrone: Claudia trovata senza vita dopo un incidente

  • Tragico epilogo a Ponte di Nona: trovato il cadavere di Amina De Amicis, l'89enne scomparsa 6 giorni fa

Torna su
RomaToday è in caricamento