Aggressioni e minacce, genitori fanno arrestare il figlio: voleva i soldi per la droga

A seguito della formale denuncia presentata dai due genitori, il 24enne è stato arrestato condotto in caserma

Minacciava e aggrediva i genitori, il tutto solamente per ottenere i soldi della droga. A denunciare i fatti sono stati i genitori di un 24enne romano, poi arrestato dai Carabinieri di Frascati con le accuse di tentata estorsione aggravata e continuata e minacce. 

I militari, dopo una segnalazione, sono intervenuti presso l'abitazione della coppia che riferiva di essere, da tempo, vittime di richieste estorsive con minacce e violenze da parte del figlio. L'ultima in ordine di tempo era avvenuta poco prima dell'intervento dei militari.

Il 24enne, verosimilmente in stato di alterazione psico-fisica, li avave aggrediti per farsi consegnare del denaro da utilizzare per acquistare della sostanza stupefacente.

Il ragazzo avrebbe anche sfondato con calci e pugni la porta di una camera, che era stata opportunatamente chiusa dai genitori, per evitare che potesse impossessarsi di oggetti di valore, successivamente avrebbe anche danneggiato la carrozzeria della loro auto, allo scopo di impossessarsene per raggiungere la vicina piazza di spaccio nel quartiere di Tor bella Monaca.

A seguito della formale denuncia presentata dai due genitori, il 24enne è stato arrestato condotto in caserma e successivamente, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, accompagnato presso il carcere di Velletri.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si getta dal viadotto: morto imprenditore del crack Qui!Group

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Metro B chiusa, cambiano gli orari per i week end di ottobre

  • Da Canova a Frida Kahlo, tutte le mostre da non perdere in autunno a Roma

  • Tenuta Castel di Guido, i lupi romani sono diventati ibridi. Chiesta la sterilizzazione

Torna su
RomaToday è in caricamento