Entra nell'ufficio del sindaco e ruba i fondi raccolti per i terremotati

E' successo a Rocca Santo Stefano. Il primo cittadino del piccolo comune in provincia di Roma aveva raccolto 3500 euro. Denunciato in stato di libertà un 29enne

Rocca Santo Stefano

Aveva raccolto 3500 euro per i terremotati, custoditi nel suo ufficio. Un ladro è entrato e ha ripulito tutto. E' il sindaco di Rocca Santo Stefano, Sandro Runieri, la vittima del furto. Un giovane disoccupato di 29 anni si è introdotto nelle stanze del primo cittadino roccatano e si è portato via il malloppo destinato alle popolazioni colpite dal sisma del 30 ottobre.

Appena si è reso conto che il denaro era sparito, il sindaco ha subito sporto denuncia ai Carabinieri. Che, data la particolare circostanza e la consapevolezza che in pochi erano a conoscenza sulla presenza di quel denaro, hanno consentito, nel giro di qualche ora, di identificare il malfattore. L’uomo davanti all'evidenza delle prove raccolte a suo carico, ha ammesso le proprie responsabilità. Sui fatti è stata inviata una dettagliata informativa alla Procura della Repubblica di Tivoli. Il 29enne è stato denunciato in stato di libertà. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tor Bella Monaca, stroncata la piazza di spaccio del Principe: fruttava 200mila euro al mese

  • O' Principe di Tor Bella Monaca, spaccio h24 e vita in stile Gomorra: così la palazzina è diventata il suo fortino

  • Spari a corso Francia: ladri di Rolex si schiantano contro auto della polizia dopo inseguimento

  • Vede i ladri in casa dalle immagini video, arrestati dalla polizia fra gli applausi dei residenti

  • Terremoto a Roma: scossa ai Castelli Romani avvertita nella Capitale

  • Tragedia sulla Tuscolana: accusa malore nel negozio e muore

Torna su
RomaToday è in caricamento