Vitinia, ladri fanno esplodere bancomat delle Poste

E' successo all'alba, intorno alle 4 del mattino, all'ufficio postale di via Casalecchio di Reno 37. I ladri, spaventati dall'allarme, sono fuggiti

Foto di Mario Pericolini

Paura intorno alle 4 di questa mattina a Vitinia. Alcuni residenti hanno allertato i Carabinieri perché svegliati a seguito di un boato. Alcuni banditi, infatti, per compiere un furto hanno fatto esplodere il bancomat dell'ufficio postale di via Casalecchio di Reno 37.

I rapinatori non sarebbero riusciti a rubare nulla.  Secondo le prime ricostruzioni, i malvienti avrebbero utilizzato il metodo dell'insufflazione di gas per far brillare lo sportello. In corso le indagini per scoprire i colpevoli. Una tecnica simile era stata già utilizzata ad Ardea un mese fa. 

Nessuno è rimasto ferito. Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Ostia che stanno visionando i filmati delle telecamere presenti nell'area. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Trattati di Roma, città blindata: manifestazioni, strade chiuse e allerta sicurezza. Tutti gli aggiornamenti

    • Cronaca

      Allarme black bloc. Ancora controlli della polizia: trovati furgoni con pigne, tondini e maschere antigas

    • Cronaca

      Regina Coeli: giovane suicida in carcere. Era accusato di tentato omicidio

    • Cronaca

      Allarme cinghiali anche a Marcigliana: danni per migliaia di euro per agricoltori e allevatori

    I più letti della settimana

    • 24 e 25 marzo a Roma: le strade chiuse per l'anniversario dei trattati europei

    • Roma, 25 marzo: manifestazioni, strade chiuse e divieti: tutte le informazioni

    • Metro sabato 25 marzo: chiuse le fermate di Barberini, Spagna e Colosseo

    • Blocco traffico, domenica 26 marzo niente auto nella fascia verde

    • E' morto Tomas Milian, addio all'ispettore Nico Giraldi

    • "Attenti alle ladre", poi viene presa a calci sulla metro dalle borseggiatrici

    Torna su
    RomaToday è in caricamento