Capannelle: rubano reperti in scavi archeologici, fermati tombaroli

In manette due ladri. I malintenzionati sono stati sorpresi mentre stavano rubando in un parco archeologico in via del Casale Ferranti all'angolo con via Lucrezia Romana

Sono stati sorpresi a rubare in uno scavo archeologico a Capannelle. Due tombaroli di 38 e 32 anni italiani, disoccupati e con precedenti, sono stati arrestati dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Casilina e da quelli della Stazione Roma Appia.

Furto e impossessamento di beni culturali è il reato a loro contestato. I due sono stati sorpresi mentre stavano appunto rubando in un parco archeologico in via del Casale Ferranti all'angolo con via Lucrezia Romana. Nell'area, di proprietà privata, sono presenti scavi a cielo aperto per sistemare la zona e renderla fruibile a tutti.

I due avevano già riempito due cassette con frammenti di arredi funerari. I due sono stati trovati in possesso anche di arnesi utilizzati per scavare. Per loro è previsto il rito direttissimo, questa mattina, presso le aule di piazzale Clodio.

ECCO IL VIDEO 

droga smart1-3

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Omicidio al Nuovo Salario: 43enne ucciso in strada a colpi di pistola

  • Thomas Adami e Matteo Calabria, i due giovani calciatori morti su via Tiburtina: Tivoli e Guidonia sotto shock

  • Smog: blocco del traffico a Roma, stop tre giorni ai veicoli più inquinanti nella Fascia Verde

  • Tragedia sfiorata sul raccordo: ubriaco contromano provoca incidente, 5 feriti

  • Incidente sul Raccordo Anulare: si scontrano moto e camion, morto 64enne

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 25 e domenica 26 gennaio

Torna su
RomaToday è in caricamento