Tor di Quinto: ruba Fiat 500, ladro rintracciato grazie al segnale gps

In manette un 20enne. Il ladro aveva bypassato l'antifurto dell'auto non rendendosi conto che la 500 era dotata di un sistema di localizzazione satellitare

Aveva rubato una Fiat 500 usando un mix tra vecchie e nuove tecniche da ladro. Stragemmi che però non hanno impedito ad un ventenne napoletano di finire con le manette ai polsi. 

IL FURTO - La notte scorsa, nel quartiere Vigna Clara, il topo d'auto ha "spadinato" la 500 usando un cacciavite appositamente modificato accendendola applicando una centralina elettronica con la quale ha bypassato l'antifurto dell’auto.

IL SEGNALE GPS - Il ladro però non si è reso conto che la 500 era dotata di un sistema di localizzazione satellitare. Il gps, entrato in modalità allarme, ha iniziato a segnalare la posizione alla sala operativa della Questura di Roma e così gli equipaggi dei commissariati Ponte Milvio e Flaminio hanno in pochi istanti individuato l'auto rubata.

L'INSEGUIMENTO - A poco è valso il tentativo del 20enne di imboccare via del Baiardo, una stradina secondaria che termina sugli argini del Tevere. Il ladro, in un ultimo disperato tentativo di fuga, ha abbandonato l'auto e si è gettato tra la vegetazione.

Gli agenti lo hanno estratto dai rovi e dopo averlo fatto medicare dal 118, lo hanno condotto in stato di arresto presso il commissariato Ponte Milvio.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Alessio Terlizzi morto in un incidente a Castel Fusano, al vaglio la dinamica del sinistro

  • Via Battistini, auto della polizia finisce ribaltata dopo scontro con Smart: 4 feriti

  • Metro A chiusa ad agosto, terza fase dei lavori: niente treni tra Termini e Battistini

Torna su
RomaToday è in caricamento