Allaccio abusivo al contatore condominiale, denunciate due donne

La scoperta da parte dei carabinieri in una palazzina in viale Vasco de Gama, ad Ostia

Immagine di repertorio

Energia gratis con un allaccio abusivo al contatore condominiale. Ad usufruirne due donne residenti in viale Vasco de Gama, ad Ostia. Le due sono state denunciate dai carabinieri della Compagnia lidense per furto aggravato.

Nella circostanza i militari, avvalendosi del supporto tecnico di personale dipendente della società erogatrice dell’energia elettrica, hanno accertato che le due, mediante la realizzazione di un allaccio abusivo, stavano sottraendo dal contatore condominiale l’energia elettrica necessaria per alimentare le rispettive abitazioni.

La scoperta nell'ambito dell’attività di controllo dei Carabinieri di Ostia volto a prevenire e reprimere i reati in genere. Numerose le forze messe in campo dal Gruppo Carabinieri di Ostia, in termini di uomini e di mezzi; in tali servizi i militari sono stati aiutati anche dal fiuto dei cani del Nucleo Cinofili Carabinieri di Santa Maria di Galeria.

In particolare, nella mattinata, i Carabinieri di Acilia hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di un uomo albanese di 29 anni. L’uomo, già sottoposto agli arresti domiciliari, ha visto aggravarsi la misura cui era sottoposto, a seguito del suo arresto, effettuato qualche giorno fa dai Carabinieri, che lo hanno sorpreso con diverse dosi di stupefacenti, pronte per essere smerciate. L’uomo è stato condotto presso il carcere di Regina Coeli.

Le porte del carcere si sono aperte anche per un pregiudicato di Ostia, già sottoposto alla sorveglianza speciale per reati inerenti gli stupefacenti. La misura è scaturita a seguito delle reiterate condotte persecutorie – dettagliatamente evidenziate dai Carabinieri a giudice - poste in essere dall’uomo nei confronti dell’ex moglie.

Stessa sorte è toccata ad un altro 34enne di Ostia. L’uomo è stato arrestato dai Carabinieri in esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Tribunale di Roma, che lo ha ritenuto responsabile della commissione di vari reati inerenti gli stupefacenti.

A Ponte Galeria, i Carabinieri di Ostia hanno rintracciato ed arrestato un uomo afgano di 31 anni, in esecuzione del mandato di arresto europeo, su richiesta delle Autorità Slovene, in quanto ritenuto responsabile del reato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. L’uomo è stato quindi accompagnato dai Carabinieri presso la casa circondariale di Rebibbia, in attesa di essere estradato.

Sempre a Ponte Galeria, i Carabinieri della Stazione di Ponte Galeria, nel corso dei controlli effettuati con i numerosi posti di blocco, hanno fermato un uomo romano di 40 anni, il quale, a bordo della propria autovettura aveva occultato molteplici dosi di cocaina e la somma di 200 euro in contanti, provento dell’illecita attività di spaccio. 

Insospettiti dal nervosismo dell’uomo, i Carabinieri hanno esteso il controllo anche presso all’abitazione, dove hanno rinvenuto diverse decine di grammi di hashish, nonché due serre artigianali dotate del relativo impianto di illuminazione e, con all’interno, un modesto quantitativo di marijuana già posta ad essiccare. Per l’uomo sono subito scattate le manette per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, mentre la droga e tutto il materiale sono stati sequestrati.

Ad Ostia, i Carabinieri hanno dato esecuzione all’ordinanza di convalida del fermo e dell’applicazione della misura cautelare in carcere emessa da Tribunale di Roma, nei confronti della donna che nei giorni scorsi ha dato fuoco all'appartamento popolare di via delle Azzorre in cui abitava con la madre, che è morta a causa delle fiamme. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La donna, una 50enne, era stata rintracciata ed arrestata nella notte del 24 febbraio scorso dai Carabinieri della Sezione Radiomobile di Ostia, mentre girovagava in stato confusionale sul lungomare. La donna al momento si trova ricoverata e vigilata presso l’ospedale “Sandro Pertini”, in attesa di essere tradotta in carcere.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 13 contagi in 24 ore nel Lazio. "Preoccupazione per aeroporti e stazioni di Roma"

  • Coronavirus, a Roma appena 2 nuovi contagi in 24 ore: sono 3055 gli attuali casi positivi

  • Coronavirus, a Roma 10 nuovi contagi: sono 2754 gli attuali casi positivi nel Lazio

  • Coronavirus, a Roma 3 nuovi casi in 24 ore: 3163 gli attuali casi positivi

  • Coronavirus: 10 nuovi positivi nel Lazio, dal 3 giugno sorvegliati speciali stazioni ed aeroporti

  • Coronavirus, a Roma tre nuovi casi. Altri due nel resto del Lazio

Torna su
RomaToday è in caricamento