San Gregorio da Sassola: scoperta famiglia di ladri di energia elettrica

Arrestato il capofamiglia per furto aggravato. L'illecito per fornire di corrente un casolare abbandonato nelle campagne

Dopo aver occupato un casolare abbandonato nelle campagne del comune di San Gregorio da Sassola, una famiglia di cittadini romeni si era ‘attrezzata’ per risparmiare sull’energia elettrica. Il 22 ottobre i Carabinieri della Stazione del posto hanno così tratto in arresto per il reato di furto aggravato di corrente il capofamiglia, che aveva manomesso un contatore dell’Enel effettivamente intestato alla moglie, per bypassarlo ed evitare la registrazione dei reali consumi di energia e della potenza erogata.

FURTO DI ENERGIA - In tempi di crisi il fenomeno dei furti di energia è sempre più frequente a discapito non soltanto delle società fornitrici , ma anche dei clienti ‘regolari’ che sulla bolletta si ritrovano da pagare delle quote fisse per il recupero dell’energia erogata ma non recuperata per ragioni sconosciute. Il materiale utilizzato è stato sequestrato e l’arrestato è stato trattenuto in caserma in attesa di essere giudicato con rito direttissimo come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Perde zainetto sul bus e lancia appello: "Offro ricompensa a chi lo trova. Ci sono documenti medici"

  • Manifestazione contro i vitalizi, Sardine in piazza e Lazio-Inter: bus deviati e strade chiuse nel week end

  • Sala scommesse come base e armi per il recupero crediti: lo spaccio violento di Pierino la Peste, er Mattonella e Ciccio

  • Investito da un'auto mentre attraversa il Raccordo Anulare, morto un uomo

  • Incidente in via Tiburtina, scontro tra camion e auto: morto un uomo. Grave il figlio

  • Incidente in via Laurentina, auto si scontra con un camion: morta una donna

Torna su
RomaToday è in caricamento