Rubano energia elettrica per alimentare palazzina: negli appartamenti giro di spaccio e prostituzione

Il blitz a Ponte Galeria. Tutti gli occupanti sono stati quindi denunciati

Rubavano energia elettrica per alimentare appartamenti, sede di attività di spaccio e prostituzione. A Massimina, i Carabinieri di Ostia, avvalendosi della collaborazione di personale della società di gestione dell'energia elettrica, hanno effettuato il controllo di un comprensorio, già oggetto di osservazione da parte dei militari.

Nel corso dell'operazione, i Carabinieri hanno identificato i 16 persone degli appartamenti del comprensorio, quasi tutte donne di origine romena, accertando che le case erano utilizzate per prostituirsi ed erano alimentati mediante un allaccio abusivo ad un contatore della rete elettrica.

Tutti gli occupanti sono stati quindi denunciati in stato di libertà per furto di energia elettrica ed uno di essi, una 27enne già nota alle forze dell'ordine, anche per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente; la donna infatti è stata trovata in possesso di vari grammi di marijuana e del materiale necessario per confezionare la droga in dosi.

Differente la sorte toccata ai proprietari degli appartamenti, padre e figlio di 75 e 36 anni, entrambi romani e gravati da pregiudizi penali, i quali, oltre a dover rispondere anche loro di furto di energia elettrica, sono stati incriminati per favoreggiamento della prostituzione.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Incidente sul Raccordo: auto ribaltata allo svincolo Centrale del Latte, Irene cerca testimoni

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

Torna su
RomaToday è in caricamento