Il proprietario al mare e le ladre in casa: l'anziana vicina le vede e le fa denunciare

E' accaduto in pieno giorno in un appartamento di Civitavecchia. Le malviventi messe in fuga dopo aver oscurato lo spioncino della donna che le ha fatte fuggire

Il commissariato di Civitavecchia

Erano al mare quando la loro anziana vicina di casa prima ha fatto scappare le ladre e poi ha permesso ai poliziotti di fermarle e denunciarle. I fatti si sono verificati alle 15:30 di domenica scorsa quando la 'nonnina sprint' ha sentito degli strani rumori provenire dal pianerottolo del proprio appartamento di Civitavecchia. Con l'occhio allo spioncino l'anziana ha però visto nero, in quanto lo stesso era stato oscurato da due ladre di appartamento che avevano deciso di ripulire l'appartamento dei dirimpettai della signora. 

MESSE IN FUGA - Proprio mentre l’anziana tentava di capire cosa stesse succedendo, una giovane donna di etnia rom ha rimosso dallo spioncino l’oggetto messo ad oscurare la vista, dandosi a precipitosa fuga assieme ad una complice. L’anziana, con estrema lucidità è però corsa fuori al balcone e nel mentre ha chiamato il numero di emergenza 113, fornendo all’operatore un’accurata descrizione delle donne, del mezzo e della direzione di fuga.

TROVATI IN AUTO - Infatti, poco dopo, una pattuglia ha intercettato in viale Guido Baccelli il veicolo segnalato con all’interno le due donne perfettamente identiche alla descrizione fornita dalla richiedente. Nel frattempo, mentre la pattuglia accompagnava le due giovani presso gli Uffici del Commissariato, gli altri poliziotti hanno provveduto a contattare il proprietario della casa presa di mira.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

PROPRIETARIO AL MARE - Tornato dal mare, il proprietario ha quindi constatato la presenza sulla serratura di evidenti segni di effrazione. Solo grazie all'intervento dell'anziana e dei poliziotti, le due donne, con numerosissimi alias e precedenti specifici tali da poterle definire “professioniste del mestiere”, sono state denunce in stato di libertà per tentato furto dagli agenti del commissariato di Civitavecchia. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, morto a Roma 33enne: è la vittima più giovane nel Lazio

  • Coronavirus, nel Lazio 1728 casi: 17 decessi nelle ultime 24 ore. Tre cluster preoccupano la Regione

  • Coronavirus Roma: scuole, eventi, orari di bar e ristoranti. Tutto quello che c'è da sapere

  • Coronavirus, 2096 casi nel Lazio: 46 nuovi positivi a Roma. Tre cluster fanno impennare il numero dei contagiati

  • Morto a 35 anni di Coronavirus, paura tra i colleghi di Emanuele: il call center chiude, la Regione spiega

  • Coronavirus, a Tor Vergata muore un 35enne: non aveva patologie pregresse

Torna su
RomaToday è in caricamento