Svaligiano la scuola e causano un incidente, fermati tre romeni

E' successo alle prime luci dell'alba. Tre romeni sono stati fermati dalla polizia dopo aver rubato in una scuola. La loro fuga è stata bloccata da un incidete, causato dai malviventi con l'auto carica di pc e monitor.

Si erano dati alla fuga sull'auto carica della merce appena rubata ma la corsa è finita prima del previsto. Con la vettura piena di pc e monitor, tre romeni hanno causato un incidente e sono stati fermati dalla polizia. I malviventi hanno svaligiato una scuola e rubato l'auto che li trasportava.

E' successo alle prime luci dell'alba: subito dopo il colpo, intorno alle 5, a causa della velocità elevata i tre complici sono rimasti coinvolti in un incidente stradale rimanendo feriti. Gli agenti della Polizia di Stato del commissariato Porta Maggiore e Appio sono intervenuti immediatamente in seguito alla segnalazione di un furto. Tuttavia, raggiunta la zona indicata dalla sala operativa della Questura, sono stati avvicinati da due persone che hanno segnalato loro un grave incidente stradale avvenuto poco lontano.

I poliziotti si sono precipitati per prestare un primo soccorso ma hanno notato che tre persone stavano cercando di allontanarsi e le hanno bloccate. Dopo aver soccorso i tre occupanti dell'auto, gli agenti hanno aperto il bagagliaio, scoprendo che al suo interno erano accatastati numerosi computer portatili e dei monitor, e all'interno di una borsa di colore nero erano contenuti numerosi arnesi atti allo scasso con i quali i tre stranieri poco prima, avevano presumibilmente forzato l'entrata della scuola.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (5)

  • Avatar anonimo di Europeista
    Europeista

    Dopo due giorni saranno fuori, con questo governo che protegge a tutti delinquenti stranieri "rumeni-comunitari" ed stracomunitari, molte parole e niente di fato. Ma chi ci protegge a noi che lavoriamo e siamo persone respetabili. Questi gli uomini rubano e le donne vanno a fare le badanti e ti rubano anche, si profitano della gente che dovendo lavorare abbiamo bisogno di aiuto con bambini e anziani e dopo ti fanno la causa dicendo che non li hai pagato questo o l'altro perche come idioti ti sei dimenticata di fare la ricevuta. Non ne posso piu di loro !!!! e questo governo che sempre se mete da parte sua. Ancora non ho visto un caso dove hanno dato la ragione al datore di lavoro.

  • specialmente a chi crede di saperla tutta. http://www.civati.it/mandiamoliacasa.pdf I proprietari delle aziende che in questi anni stanno facendo MIGLIAIA DI CASSINTEGRATI NON SONO AFFATTO ROMENI...

  • Avatar anonimo di ionita petrut
    ionita petrut

    romeni categoria di ladri borseggiatori...1 su 2 delinque...e quello che non delinque fa il pappa....

  • Avatar anonimo di nero non per caso
    nero non per caso

    se vabbè mo tre romeni....TRE ROMANI....no tre romeni....te pare a te che i romeni commettono reati....so bravi ragazzi i romeni onesti lavorartori!!!!

    • Avatar anonimo di mig2000
      mig2000

      e per giunta in un momento di crisi cercavano di dare una mano allo sviluppo delle nostre aziende...

Notizie di oggi

  • Politica

    Da Piazza Indipendenza a Santi Apostoli: la "crisi dei migranti" di Roma finisce sul The Guardian

  • Cronaca

    Ostia: blitz nell'ex Vittorio Emanuele, hashish nascosto nell'ascensore rotto e nell'intercapedine

  • Montesacro

    Al mio segnale condividete! M5s vuole salvare Capoccioni a pagine facebook unificate

  • Prima Porta

    Furti e rapine: Roma Nord ostaggio delle "bande criminali"

I più letti della settimana

  • Crollo a Balduina: frana una strada, inghiottite le auto parcheggiate. Evacuate 20 famiglie

  • I 5 migliori arrosticinari a Roma

  • Neve a Roma: fiocchi di San Valentino ai Castelli tra Velletri e Rocca di Papa

  • Neve, allerta della Regione Lazio: precipitazioni anche a quote basse

  • Studente 15enne scomparso, l'appello dei familiari: "Aiutateci a trovarlo"

  • Incubo sui bus: conficcava aghi di siringhe nei sedili dei pullman

Torna su
RomaToday è in caricamento