Quartiere Africano: rubava dalle Smart in sosta, fermato in viale Libia

Il 32enne era solito 'ripulire' le City Car lasciate in sosta nella zona. Trovato dalla polizia con attrezzi da scasso e la refurtiva

Immagine di repertorio

Si era specializzato nei furti sulle Smart, che 'alleggeriva' prevalentemente dei navigatori satellitari e delle autoradio. Sono stati gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato Vescovio a mettere fine ai raid notturni nel Quartiere Africano di un 32enne romeno. Nell’ultimo mese erano state numerose le denunce giunte al Commissariato, diretto da Andrea Sarnari, per furti commessi sulle piccole utilitarie.

LADRO IN VIALE LIBIA - Per fronteggiare l’insolita escalation di furti, sono stati rafforzati i servizi di controllo del territorio nelle vie prese di mira, specialmente in orario notturno, affiancando alle Volanti ed alle autoradio anche pattuglie con agenti in borghese. Alla fine, nella nottata di ieri, il malvivente è stato sorpreso all’opera su una vettura in sosta in viale Libia. 

REFURTIVA INDOSSO - Gli agenti hanno subito bloccato il giovane e durante i controlli hanno rinvenuto, oltre ai soliti arnesi da scasso, anche diversi oggetti quali autoradio, tablet e telefoni cellulari, tutto materiale risultato rubate da altre cinque Smart parcheggiate nelle vicinanze.

ARRESTATO - Durante le indagini, gli agenti hanno accertato che l’uomo, peraltro già gravato da un divieto di dimora nel Comune di Roma, comminatogli per analoghi furti, è stato arrestato ed associato in  carcere. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • ....e tra due giorni è fuori. invece dovrebbe essere espulso immediatamente.