Boccea: negozio e 7 appartamenti allacciati abusivamente alla rete elettrica

Tre le persone. Le manomissioni ai contatori elettrici sono state ripristinate dal personale specializzato

Sette appartamenti ed un negozi alimentati abusivamente con energia elettrica. Succede a Boccea dove i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Trastevere, unitamente al personale specializzato della società elettrica erogante, hanno denunciato a piede libero 3 persone, di 56, 58 e 89 anni, incensurati, con l’accusa di truffa in concorso.

I 3 sono accusati di aver manomesso il contatore elettrico per alimentare non solo le rispettive abitazioni ma anche la loro attività commerciale, una ferramenta, situata allo stesso civico, in zona Boccea.

Successivamente i militari hanno scoperto che i 3 avevano allacciato abusivamente anche un locale commerciale, situato in un’altra via il cui interno è stato abusivamente adibito ad uso abitativo e dove sono state ricavate 6 abitazioni, irregolarmente affittate, a persone straniere.

Le manomissioni ai contatori elettrici sono state ripristinate dal personale specializzato e si sta quantificando il danno arrecato alla società fornitrice di elettricità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Raggi: stop a tutti i concorsi pubblici a Roma

  • Tragedia nella Metro A, morto un uomo investito da un treno alla stazione Manzoni

  • Sciopero, oggi a Roma metro e bus a rischio per 24 ore: tutte le informazioni

  • Via Pontina, precipita con la Smart dalla rampa e muore sul colpo. Gli amici lo ricordano sui social

  • Blocco traffico Roma: domenica 23 febbraio niente auto nella fascia verde

  • Coronavirus Roma: "Scuole chiuse? Fake news". Mezzi pubblici, via alla sanificazione

Torna su
RomaToday è in caricamento