Lungotevere: razzia sulle auto in sosta con un jammer, arrestato ladro seriale

Il predone è stato fermato in flagranza di reato dai carabinieri nella zona del Ghetto Ebraico

Il jammer utilizzato dal ladro seriale sul lungotevere de' Cenci

Utilizzava disturbatori di frequenza impedendo alle ignare vittime di chiudere le loro auto una volta parcheggiate e dopo faceva razzia di quanto custodito all’interno. E’ accaduto lunedì mattina in Lungotevere dei Cenci, nella zona del Ghetto Ebraico. 

A mettere fine alle gesta del ladro seriale ci hanno pensato i Carabinieri del Comando Roma Piazza Venezia che hanno arrestato un 50enne del Marocco, senza fissa dimora, e con precedenti.

Ladro jammer lungotevere 1-2

I Carabinieri lo hanno sorpreso all’interno di un’autovettura mentre si stava impossessando di un paio di occhiali. L’uomo, alla vista dei militari, ha tentato la fuga ma è stato bloccato. Gli accertamenti dei Carabinieri sul posto, hanno permesso di scoprire che il ladro si era intrufolato anche in altre due auto parcheggiate sulla stessa via.

Nelle sue tasche, i Carabinieri hanno recuperato ben tre dispositivi elettronici idonei ad inibire la chiusura dei veicoli disturbando le frequenze dei telecomandi: l’automobilista è convinto di aver chiuso l’auto ma in realtà l’impulso del telecomando è stato interrotto dal Jammer, così si chiamano i disturbatori di frequenze utilizzati, e l’auto rimane aperta, disponibile al ladro. 

L’arrestato è stato trattenuto in caserma in attesa di essere sottoposti al rito direttissimo.

Ladro jammer lungotevere 2-2

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (6)

  • Ci vogliono punizioni più severe es esemplari

  • comunque la colpa è anche delle trasmissioni televisive .fanno vedere la Italia dei benestanti ,fanno vedere programmi di cucina dove il cibo che di sbaglia a cuocere si getta via. facessero vedere la realtà dei disagiati delle baraccopoli. poiché anche in Italia ci sono le favelas. e se un cittadino straniero vede che tutto è possibile averlo.se barricano in Italia, se vedono che i ladri gli assassini gli stupratori hanno libertà di movimento e vengono condonati per i resti commessi , l'Italia sarà sempre un posto dove venire per uccidere frodare stuprare violentare i bambini e anche se una donna vittima di stupro ha un aspetto mascolino lasciano liberi il violentatore .i bimbi non sono al sicuro gli addetti alle case di riposo violentano i disabili...l Italia sarà sempre in porto sicuro

  • Un immigrato che avrà fatto sfilate con il PD. Senza dubbio.

    • Se lo rimandiamo in Marocco è razzismo?

      • Magari sùbito...

        • La tua è discriminazione :)

Notizie di oggi

  • Elezioni

    Elezioni europee 2019, i risultati a Roma e provincia

  • Sport

    Addio De Rossi: la lunga notte di DDR. Cori, bandiere e lacrime: emozioni forti all'Olimpico

  • Talenti

    Rifiuti a Talenti: il III Municipio punta i piedi e dice "no" ad Ama e Comune

  • Cronaca

    Ritroviamo l'agenda di Lorenzo, l'appello di una mamma: "E' stata rubata. Lì le cure per mio figlio"

I più letti della settimana

  • "Ti amo. Ti sto raggiungendo": fidanzata muore per tumore, lui si toglie la vita un mese dopo

  • Lo sciacallo della Tiburtina incastrato da un tatuaggio: "Ora perderò il posto di lavoro?"

  • Pesciolini d'Argento: cosa sono, come si formano e i segreti per eliminarli

  • Tor Pignattara: cadavere trovato in strada, è morto Saor il trapper di Centocelle

  • Fridays for Future e comizi elettorali: domani strade chiuse e bus deviati

  • Ciclista investito, ucciso e derubato su via Tiburtina: preso lo sciacallo

Torna su
RomaToday è in caricamento