Furti negli appartamenti a Roma Nord, 4 arresti: i ruoli e il modus operandi della banda

I quattro sono ritenuti responsabili di associazione per delinquere finalizzata ai furti in abitazione nonché di tentato omicidio e resistenza a pubblico ufficiale

Credit Pixabay

C'era chi faceva da autista, chi da sentinella, chi invece era addetto ad aprire le porte e chi arraffava tutto quello che riusciva a prendere. Una banda di ladri d'appartamento nella zona di Roma nord è stata sgominata e smantellata dai carabinieri del comando provinciale che nella mattinata di oggi hanno eseguito una ordinanza cautelare emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Roma, su richiesta della locale Procura della Repubblica, che dispone l'arresto di 4 persone.

I quattro sono ritenuti responsabili di associazione per delinquere finalizzata ai furti in abitazione nonché di tentato omicidio e resistenza a pubblico ufficiale perché i malviventi, al fine di sottrarsi ad un controllo nel mese di febbraio 2019, hanno investito ad elevata velocità un carabiniere che riportò 20 giorni di prognosi.

Le indagini hanno quindi consentito di individuare anche una precisa suddivisione dei ruoli e compiti tra i componenti del sodalizio.

L'operazione è l'esito di una attività investigativa condotta dai carabinieri della compagnia Trionfale avviata sotto la guida e direzione del gruppo reati gravi contro il patrimonio e stupefacenti della Procura della Repubblica di Roma, a seguito di un furto in abitazione avvenuto nel mese di novembre 2018. 

Il controllo del territorio e le capacità investigative dei militari, hanno permesso di ricostruire i fatti. Nel mese di novembre 2018, il Nucleo Operativo della compagnia Trionfale – attraverso i rilievi tecnici eseguiti nel corso di un sopralluogo di furto in abitazione – è riuscito a rilevare un'impronta riconducibile ad uno dei ladri d'appartamenti, le successive investigazioni hanno consentito di individuare gli altri sodali nonché di cristallizzare ulteriori 7 episodi di furti in abitazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il sodalizio, in particolare, prima procedeva alla perlustrazione dei luoghi per individuare le abitazioni di più facile accesso e poi, una volta individuato l'obiettivo (prevalentemente ville o appartamenti posti al pianterreno o al primo piano degli edifici) ed accertata l'assenza dei proprietari, entravano scardinanti finestre o porte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: positivi due minori della stessa famiglia, chiusi ristorante e centro estivo sulla Casilina

  • Coronavirus Roma, positivi al test sierologico dipendenti del Comune: martedì sanificazione degli uffici

  • Coronavirus: undici nuovi contagi nel Lazio, chiusi ristorante e centro estivo nella periferia est

  • Coronavirus: a Roma 5 nuovi contagi, altri 8 a Fiumicino. Sono 827 gli attuali casi positivi nel Lazio

  • Coronavirus, a Roma sette nuovi casi: undici in totale nel Lazio

  • Coronavirus, a Roma città tre nuovi casi: trend in calo per i pazienti in terapia intensiva

Torna su
RomaToday è in caricamento