Tre rapine in tre supermercati: in carcere due fratelli

I colpi vennero messi a segno la scorsa estate a Colli Aniene, Portonaccio e San Basilio

Immagine di repertorio

Tre rapine in zona che gli fruttarono 5mila Euro. A metterle a segno due fratelli. Sono stati gli investigatori di polizia, in seguito ad una complessa ed articolata indagine, gli uomini della Polizia di Stato hanno catturato due rapinatori seriali di supermercati.

A finire in manette due fratelli romani di San Basilio di 41 e 40 anni, entrambi pregiudicati, erano sospettati di aver commesso delle rapine, durante l’estate in tre supermercati, il Cts di via degli Alberini a Colli Aniene, il Lidl della via Tiburtina a Portonaccio ed il Conad di via Gigi Spadulli, a San Basilio.

Gli investigatori del commissariato di zona, diretto da Agnese Cedrone, analizzando e comparando i filmati dei vari sistemi di sicurezza degli esercizi commerciali rapinati, hanno individuato il modus operandi dei criminali: entrati nei supermercati con indosso i caschi, minacciavano gli addetti alle casse puntandogli la pistola e costringendoli a consegnare il denaro.

Raccolte tutte le prove a carico dei due fratelli, gli agenti le hanno inviate all’Autorità Giudiziaria che ha emesso due ordinanze di custodia cautelare in carcere, eseguite prontamente dai poliziotti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blocco traffico: a Roma oggi niente auto nella fascia verde, tutte le informazioni

  • Bollo auto, sconti e nuova modalità di pagamento: cosa cambia nel 2020

  • Incidente sul Raccordo Anulare: si scontrano moto e camion, morto 64enne

  • Le mani della 'Ndrangheta su San Basilio: spaccio modello Scampia da 15.000 euro al giorno

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 25 e domenica 26 gennaio

  • Sfratti, Marina e i suoi 4 figli da oggi sono per strada: "Il Comune non paga più il buono casa"

Torna su
RomaToday è in caricamento