Fiumicino: accolto il ricorso al tar contro gli autovelox

L'associazione Codici ha raccolto segnalazioni e denunce relative agli autovelox in via Aurelia, via Portuense, via dell'Aeroporto, viale Mario De Bernardi. Accolto il ricorso per quelli di Fiumicino

Accolto il ricorso al Tar presentato dall’Associazione Codici in merito agli autovelox posizionati nel Comune di Fiumicino, da oggi sarà quindi possibile verificare la regolarità degli autovelox e, soprattutto, capire se le ditte appaltatrici abbiano ricevuto, in questi mesi, una percentuale sulle multe erogate.
Il Codici si occupa da tempo della vicenda, raccogliendo segnalazioni e denunce di automobilisti e motociclisti vessati da multe erogate per aver superato di poche unità il limite consentito. Il primo caso pervenuto al nostro Sportello che ha è quello di un nostro associato multato, all'altezza di via Ottaviano Petrucci, per aver superato di 1 chilometro il limite massimo di velocità di 50 chilometri/h.
Le segnalazioni dei cittadini fanno riferimento, però, anche ad apparecchi posizionati su via Aurelia, via Portuense, via dell'Aeroporto, viale Mario De Bernardi.
Oltretutto, nei tratti stradali sopramenzionati la segnaletica stradale è spesso posizionata in maniera poco visibile, è facile, quindi, che il cittadino incorra in sanzioni pecuniarie.
A fronte di tutto ciò, gli avvocati CODICI avevano inviato, in data 20 gennaio 2010, un' istanza di accesso agli atti indirizzata al Comune di Fiumicino, attraverso cui si chiedeva l’accesso ad una pluralità di documenti amministrativi, tutti relativi al posizionamento, alla manutenzione e gestione degli apparecchi autovelox nel territorio del Comune di Fiumicino. A seguito della mancata risposta dell’Amministrazione Comunale, l’Associazione aveva presentato una diffida ed in seguito il ricorso al TAR.
 
Ed in data 2 settembre la sentenza del Tribunale Amministrativo: “Il provvedimento tacito di diniego deve essere pertanto annullato, e deve conseguentemente essere ordinato al Comune di Fiumicino di permettere l’accesso ai documenti amministrativi richiesti con l’istanza ricevuta in data 20 gennaio 2010, entro 30 giorni dalla comunicazione o notificazione, se antecedente, della presente decisione”.
 
Anche a Torrimpietra gioiscono per questa notizia. Infatti, anche qui, dall'installazione degli autovelox, le polemiche non sono mancate e le contestazione e ricorsi continuano a fioccare. A parlarne è il comitato Com.Pat.Tor che si augura che la prescrizione avvenuta per le multe elevate nella strada per l'aeroporto faccia giurisprudenza e che possa avere implicazioni anche sulla situazione di Torrimpietra.
 

Potrebbe interessarti

  • Saldi estivi a Roma, manca poco: quando iniziano

  • Cinema all'aperto a Roma: indirizzi e film in programma nell'estate 2019

  • I rimedi naturali per allontanare api, vespe e calabroni senza danneggiare l’ambiente

  • Come vestirsi ad un matrimonio d'estate: consigli di stile

I più letti della settimana

  • Giallo di Torvaianica, il compagno di Maria Corazza ha incontrato tre persone venerdì mattina

  • Perde il controllo della moto e finisce contro il guardrail: morto 27enne romano

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 15 e domenica 16 giugno

  • Interrogatori, autopsia e filmati delle telecamere di sorveglianza: giallo di Torvaianica verso la svolta

  • Gta Fiumicino: ruba auto, prende contromano il Terminal 1, causa incidente e sale su carro attrezzi

  • Rapina al McDrive, poi la fuga e lo schianto in scooter

Torna su
RomaToday è in caricamento