Adesivi antisemiti: gettati nel Tevere i fiori deposti da Lotito in sinagoga

I fatti dopo la visita del presidente della Lazio al Ghetto Ebraico

La corona di fiori deposta da Lotito in sinagoga

Sono state ripescate nel Tevere dalla polizia fluviale le corone di fiori deposte dal presidente della Lazio davanti la sinagoga di Roma nella giornata di martedì e gettate nel fiume nel corso della notte. L'avvistamento alle prime ore di questa mattina nel tratto di Tevere che costeggia l'area del Ghetto Ebraico. Allertate le autorità, i fiori sono stati ripescati. Resta da comprendere chi e perchè abbia compiuto il gesto. 

Corona di fiori in sinagoga

Le corone di fiori erano state deposte dal presidente Lotito nella mattinata di ieri 24 ottobre dopo l'affissione di decine di adesivi antisemiti, fra i quali quelli con Anna Frank con la maglia della Roma, attaccati dai tifosi laziali in Curva Sud durante il match giocato domenica sera all'Olimpico tra la Lazio ed il Cagliari. Per i fatti dell'Olimpico sono stati identificati 15 ultras laziali, fra i quali un 13enne. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

Torna su
RomaToday è in caricamento