homemenulensuserclosebubble2shareemailgooglepluscalendarlocation-pinstarcalendar-omap-markerdirectionswhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companieslocation-arrowcarbicyclesubwaywalkingicon-cinemaicon-eventsicon-restauranticon-storesunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Curava bimbi e malati di tumore con inutili e costosi farmaci, denunciata finta dottoressa

La 40enne riceveva i pazienti spacciandosi per un medico specialista di un ospeale pediatrico della Capitale. La scoperta da parte della polizia

Immagine di repetorio

Vendeva false speranze a caro prezzo spacciandosi per un medico specialista un servizio in un noto ospedale pediatrico della Capitale e prescrivendo  inutili e costose terapie a bambini e malati di tumore. Peccato che la dottoressa, una donna di 40 anni, non fosse né una lavoratrice del nosocomio indicato né tantomeno un medico iscritto all'ordine. Per questo motivo gli agenti della Polizia di Stato l'hanno denunciata con l’accusa di esercizio abusivo della professione e truffa.

BIMBO CON DEFICIT IMMUNITARIO - L’indagine è iniziata a seguito della denuncia di una donna, mamma di un bambino di appena due anni con un deficit immunitario, al quale il falso medico aveva prescritto una costosissima medicina a base di gocce, facendosela pagare 900 euro. La scrupolosa mamma però,  da un accertamento fatto su internet, aveva  scoperto  che il farmaco era somministrabile solo per via endovenosa e non per via orale come indicato dal medico.

DOTTORESSA SCONOSCIUTA ALL'OSPEDALE - I suoi sospetti hanno trovato conferma allorquando, telefonando al numero della direzione medica dell’ospedale dove la stessa aveva dichiarato di prestare servizio, ne è stato disconosciuto il nome ed il ruolo. A questo punto la donna si è rivolta alla Polizia sporgendo una denuncia presso gli uffici del Commissariato Prenestino, diretto dal dottor Mauro Baroni.

NON ISCRITTA ALL'ORDINE - Gli immediati accertamenti esperiti dagli investigatori presso la Federazione dell’Ordine dei Medici, hanno permesso di appurare con assoluta certezza che la 40enne non era tra gli  iscritti e che quindi  non poteva esercitare la professione.

LO STUDIO MEDICO - Gli investigatori,  al fine di interrompere la pericolosa ed illecita attività della donna, dopo le prime verifiche  hanno subito chiesto ed ottenuto dall’Autorità Giudiziaria l’emissione di un urgente decreto di perquisizione, da eseguire nei locali in uso alla donna. L’azione degli agenti ha permesso pertanto di rinvenire e sequestrare numerosa documentazione utile alle indagini.

FALSA INTESTAZIONE DELL'OSPEDALE - In particolare i poliziotti hanno sequestrato una borsa da medico contenente attrezzatura sanitaria ed una serie di documenti falsificati, quali uno statino paga con intestazione dell’ ospedale, un’attestazione del Ministro della Sanità, una relazione sanitaria a firma di un noto immunologo. Altre verifiche hanno permesso di rintracciare alcuni “pazienti”, che ascoltati dagli agenti, hanno consentito di portare alle luce altre truffe commesse dal falso medico.

TRUFFA DA 6MILA EURO - In particolare un uomo di 48 anni, malato di cancro, ha raccontato che nell’anno 2010 era entrato in contatto con la “dottoressa”, precisando che la stessa gli aveva fatto somministrare un farmaco antitumorale, pagato 6000 euro, fatto giungere in Italia a mezzo di canali riservati dalla Svizzera, millantando l’aiuto di un noto professore.

TERAPIA AD UN BAMBINO - In un altro caso invece, una donna si era rivolta alla truffatrice per problemi urologici del figlio ma, dopo aver pagato ad un prezzo altissimo la terapia prescrittale, su indicazioni di una vera  struttura sanitaria, che poi ha preso in cura il piccolo, aveva deciso di non somministrarla. Indagini sono ancora in corso, anche fuori dalla provincia, e nei prossimi giorni gli investigatori ascolteranno altre persone, probabili vittime della criminale.  

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (5)

  • ...e come faceva ad accedere in ospedale senza permesso???? o dobbiamo pensare sempre male???

  • in questi casi sarebbe utile, anzi necessario, conoscere il nominativo della sedicente dottoressa.

  • Dovrebbe iniettarsela da sola una bella dose. E farla finita. Vergogna!!!!!

  • E' vero che le truffe sono ormai all'ordine del giorno, ma questa è malvagia e vergognosa . Questa finta dottoressa che ha speculato sulla salute delle persone , dovrebbe fare un giro nei reparti dell'ospedale .

  • Mo adesso a un essere del genere che gli devi fare la tortura sarebbe troppo poco per me.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Trema il centro Italia: distrutte Amatrice e Accumoli. Sfollati nelle tendopoli

  • Cronaca

    Terremoto Amatrice, morti sotto le macerie

  • Cronaca

    Terremoto, Roma in prima linea. Raggi: "Offriremo mezzi e risorse"

  • Cronaca

    Terremoto: i Municipi attivano i punti raccolta per i beni di prima necessità

I più letti della settimana

  • Terremoto Amatrice, morti sotto le macerie

  • Roma, terremoto nel centro Italia: morti e feriti nel reatino. "Amatrice non esiste più"

  • Terremoto, nuova scossa avvertita anche a Roma: epicentro a Perugia

  • Turisti di Civitavecchia coinvolti in una maxi rissa in Salento: 8 feriti

  • Terremoto, in tanti vogliono fare i volontari: tutte le informazioni

  • Incendio nel Parco del Pineto: brucia la Pineta Sacchetti, evacuata casa di cura

Torna su
RomaToday è in caricamento