Preso a sprangate dal branco per una sigaretta, fermato un secondo uomo a Prati

Si tratta di un 52enne, scovato dalla polizia in via Giuseppe Mazzini. Le violenze avvennero lo scorso mese di dicembre a Tor di Quinto

Ha un nome ed un volto il secondo appartenente al branco che lo scorso mese di dicembre prese a sprangate con alcuni complici un connazionale colpevole di essersi rifiutato di offrire una sigaretta. Dopo aver rintracciato una prima persona lo scorso 25 febbraio, gli investigatori del Commissariato Ponte Milvio, diretto da Antonio Soluri, hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto un secondo uomo, un 52enne romeno.

L'uomo, ritenuto responsabile assieme ad altre persone, del pestaggio di un connazionale avvenuto sul finire dello scorso mese di dicembre nella zona di Tor di Quinto, è stato infatti fermato dalla polizia nel pomeriggio del 27 febbraio in viale Giuseppe Mazzini, a Prati.

Sottoposto a fermo di polizia giudiziaria, il 52enne, un senza fissa dimora con precedenti, è stato accompagnato presso il carcere di Regina Coeli a disposizione della Magistratura.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le violenze avvennero quando la vittima, reo di essersi rifiutato di offrire una sigaretta, venne malmenata da un gruppo di persone anche mediante l'utilizzo di una sbarra di ferro, provocandogli varie fratture per le quali è tuttora ricoverato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: a Roma 39 nuovi contagiati, 4031 casi totali nel Lazio da inizio epidemia

  • Coronavirus, a Roma 45 nuovi contagiati: 3600 casi nel Lazio da inizio epidemia. "In continua crescita i guariti"

  • Coronavirus: a Roma 43 nuovi positivi, 4429 casi in totale nel Lazio da inizio epidemia

  • Coronavirus, 36 nuovi contagiati a Roma: 3186 gli attuali positivi nel Lazio. Trend per la prima volta è al 3%

  • Coronavirus: a Roma 45 nuovi contagiati. Nel Lazio 3106 gli attuali positivi, 193 sono in terapia intensiva

  • Spesa on line, consegne a domicilio, e-commerce: le attività aperte che aiutano i romani a restare a casa

Torna su
RomaToday è in caricamento