Conto troppo salato da Federico Fashion Style: cliente si rifiuta di pagare e scoppia il parapiglia

E' accaduto nel salone di bellezza di Anzio. Necessario l'intervento della polizia

Federico Fashion Style Beauty (foto profilo Instagram).

Un conto troppo salato, da qui il parapiglia con la cliente tanto da richiedere l'intervento della polizia. Il pomeriggio movimentato al salone di bellezza di Federico Fashion Style ad Anzio, 29enne protagonista proprio con la sua attività del programma di Real Time "Il Salone delle Meraviglie".

La lite è avvenuta nel tardo pomeriggio di mercoledì nell'esercizio commerciale di piazza Pollastrini 6 dopo che una cliente del parrucchiere delle Vip si è rifiutata di pagare un conto totale pari, secondo quanto si apprende, a 5mila euro per un trattamento estetico. Da qui il diverbio, tanto da richiedere l'intervento della polizia di Stato. 

Nel locale del Comune Neroniano sono quindi intervenuti gli agenti del Commissariato di Anzio e Marino per riportare la calma. La cliente e Federico Lauri, nome all'anagrafe, si sono quindi accordati per una somma di 1500 euro con la situazione tornata così alla normalità. 

Conti salati che avevano già visto Federico Lauri salire alla ribalta delle cronache. Era infatti il giugno del 2019 quando il parrucchiere dei Vip rispose su Instagram in prima persona alle critiche ricevute in seguito alla pubblicazione dello scontrino da 3500 euro battuto nel suo salone di Milano.

“Dato che più persone mi hanno inviato questo scontrino sui social vi voglio spiegare come vanno le cose nei miei saloni”, esordì l’hairstylist prima di spiegare: “Ogni persona che entra può fare svariate cose ma tutto inizia con una consulenza da parte mia, a seguito la cliente richiede il preventivo e poi si procede con il lavoro. Logicamente ci sono lavori che hanno un costo più o meno alto a secondo del trattamento che la cliente per sua volontà decide di fare. Come evidenziato in questo scontrino, la cliente non si è messa una fila sola di extension ma ben 10, quindi il costo è moltiplicato per 10 ed ecco la somma dei 3000€ , se io vado in un negozio e compro una maglia la pago 20 se ne compro 10 la pago 200€ ma non è il prezzo di una maglietta ma di ben 10 maglie”.

Il parrucchiere pubblicò successivamente i listini prezzi dei suoi saloni, invitando tutti a scaricare la sua app per averne conferma e precisando che ad ogni cliente viene presentato il preventivo di spesa prima di iniziare i vari trattamenti.  


Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il comunicato di Federico Fashion style

A rettifica delle notizie diffuse in data odierna da alcune testate giornalistiche locali e da taluni sociali media circa gli eventi accaduti ed accertati  nel tardo pomeriggio di ieri 24 giugno 2020 all'interno del salone di parrucchiere si comunica quanto segue.  La cliente della notizia riportata si recava nella tarda mattinata di ieri presso il salone di parrucchiere suddetto richiedendo le seguenti prestazioni professionali come eseguite da Federico lauri in arte Federico Fashion Style: colore, trattamento alla Keratina, shatush, maschera ristrutturante, acquisto e montaggio di numero di tre file intere di 30 cm cadauna di extension Taylored di capelli naturali al 100%, piega, riflessante, trattamento Oxy Station.  A tal fine la Cliente entrava alle ore 11:00 e terminava i trattamenti richiesti alle ore 17:00. Il costo dei servizi resi alla cliente era conosciuto a quest'ultima sin dall'ingresso della stessa all'interno del locale dal momento che vi è ivi esposto il completo listino prezzi di tutte le prestazioni offerte alla clientela. La conoscibilità dei servizi da parte di tutta la clientela di Federico Fashion Style è sempre stata reale ed effettiva tanto che anche gli agenti accertatori intervenuti sul posto come chiamati all'esito degli eventi accaduti hanno ritenuto che alcuna sanzione dovesse essere elevala al salone di Federico Fashion Style evidentemente adempiente ai propri obblighi e doveri di pubblicità nei confronti dei propri utenti. D'altro canto i suddetti agenti sollecitavano la cliente all'immediato pagamento della somma dorata per le prestazioni ricevute. Al contempo ammonendola che la eventuale omissione avrebbe potuto integrare una fattispecie rilevante penalmente. La nota eleganza del Sig. Federico Lauri risolveva la bagarre offrendo alla cliente la rimozione delle extension affinché quest'ultima potesse procedere al pagamento di una somma inferiore. Trovata soluzione non ha impedito alla Federico Fashion Style di subire comunque un danno economico consistente nell'impossibilità di riutilizzare in alcun modo le extension rimosse cosi come imposto dalla normativa di igiene.   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Intervengono per sgomberare un appartamento abitato da un'anziana e trovano deposito d'armi

  • Temporale Roma, bomba d'acqua e gradinata sulla zona est della Capitale

  • Coronavirus, a Roma 11 casi. In totale nel Lazio 14 nuovi contagi. I dati delle Asl

  • Sciopero a Roma: venerdì 10 luglio a rischio metro e bus, gli orari e le fasce di garanzie

  • Coronavirus: a Roma 23 casi e tra loro anche un bimbo di nove anni, sono 28 in totale nel Lazio. I dati Asl del 9 luglio

  • Coronavirus, a Roma sette nuovi casi: undici in totale nel Lazio

Torna su
RomaToday è in caricamento