Interessi sino al 1000% aggravati dal metodo mafioso: arrestata famiglia di usurai a Montespaccato

Le indagini da parte dei carabinieri dopo l'Operazione Hampa che lo scorso mese di giugno portò alla notifica di 58 ordinanze di custodia cautelare

Denaro sequestrato dai carabinieri lo scorso 19 giugno nell'ambito dell'Operazione Hampa

Padre, moglie ed i due figli di 30 e 23 anni. Ad essere arrestata per "usura ed estorsione" aggravata dal "metodo mafioso" un'intera famiglia di Montespaccato. Sono stati i carabinieri del Comando Provinciale di Roma, nel corso della notte, ad eseguire a Roma e Ladispoli un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip presso il Tribunale di Roma, su richiesta della locale DDA, nei confronti dei quattro soggetti, appartenenti ad un unico nucleo familiare, accusati, a vario titolo, di usura aggravata e continuata ed estorsione aggravata dal metodo mafioso, reati commessi a Roma tra gli anni 2016 e 2018.

Complesso sistema usuraio 

L’attività investigativa, coordinata dalla Procura della Repubblica di Roma - DDA e condotta dai Carabinieri del Nucleo Investigativo di Roma, ha fatto luce su un complesso sistema usurario, con un giro d’affari di decine di migliaia. Le indagini sono state avviate a giugno 2018, a seguito del sequestro di documentazione finanziaria - tra cui assegni e cambiali riconducibili a terze persone - operato il decorso 19 giugno nei confronti di Marco Sterlicchio, destinatario, insieme ad altre 57 persone, di un provvedimento restrittivo emesso nell’ambito dell’indagine convenzionalmente denominata “Hampa” (qui la notizia) che ha permesso di sgominare un’associazione per delinquere, egemone nel quartiere capitolino di Montespaccato, capeggiata da Franco Gambacurta, i cui partecipi hanno commesso svariati delitti contro la persona ed il patrimonio aggravati dal metodo mafioso, acquisendo altresì il controllo occulto di attività imprenditoriali e di risorse economiche.

Famiglia di usurai a Montespaccato 

Gli approfondimenti investigativi, consistiti in attività tecniche, pedinamenti ed escussione dei titolari della documentazione sequestrata, hanno permesso ai Carabinieri di Via In Selci di ricostruire l’entità dei prestiti e dei rispettivi interessi usurari pretesi nel corso degli anni dal citato Sterlicchio, in concorso con la moglie ed i figli di 30 e 23 anni. 

Operazione Hampa a Montespaccato: il video del blitz dei carabinieri 

Interessi usurai sino al 1000% 

In particolare, è emerso che Marco Sterlicchio, dall’anno 2016 all’anno 2018, ha posto in essere l’attività usuraria nei confronti di: una intermediatrice immobiliare, alla quale ha versato, in tre diverse circostanze, la somma di euro 63.000,00, pretendendo la restituzione di euro 165.000,00, di cui 100.000,00 euro già consegnati, con un tasso usurario compreso tra il 300% ed il 500%; un carrozziere, il quale ha consegnato euro 3.200,00 per estinguere il debito di una terza persona, ammontante ad euro 2.800,00, con un tasso usurario del 150%; una commessa, alla quale ha versato, in diverse circostanze, la somma di euro 2350,00, pretendendo la restituzione di euro 4000,00, con un tasso usurario compreso tra il 240% ed il 1000%; una barista, alla quale ha corrisposto, in diverse circostanze, la somma di euro 4200,00, pretendendo la restituzione di euro 5000,00, con un tasso usurario compreso tra il 150% ed il 540%.

Ritorsioni personali 

Le indagini, inoltre, hanno permesso di documentare che, in una circostanza, il predetto Marco Sterlicchio, al fine di assicurarsi il profitto dell’usura in atto, ha minacciato una delle vittime di pesanti ritorsioni personali, facendo riferimento anche all’eventuale intervento di appartenenti alla nota famiglia malavitosa dei Casamonica per la riscossione del denaro. I quattro soggetti sono accusati a vario titolo di usura aggravata e continuata ed estorsione aggravata dal metodo mafioso (artt. 110, 81, 644 co 1, 5 n. 3 e 4 CP; 629; 416 bis 1 CP). 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Morto in un incidente sulla Tangenziale est, sbalzato dalla Smart e investito da un pullman

  • La Lazio e la passione per le moto: Finocchio e Borghesiana piangono Daniele, il giovane morto in un incidente stradale

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 14 e domenica 15 settembre

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • Ragazza impiccata al parco giochi, il ritrovamento dopo una notte di ricerche. Il racconto del custode

Torna su
RomaToday è in caricamento