Si finge cittadino bulgaro con falsi documenti, era un romano ricercato dal 2014

Il 58enne è stato scovato dai carabinieri dopo aver acquistato una casa nella zona di Casal Palocco. Nella sua casa anche 19mila euro in contante

Ai Carabinieri della Stazione di Roma Casal Palocco, abituati a battere attentamente il loro territorio di giurisdizione, non era passato inosservato quel volto nuovo in via Malipiero, dove risultava che un uomo bulgaro avesse da poco preso casa. Distinto, discreto, quasi insospettabile: quasi, appunto, ma non per i militari della locale Stazione che, nel corso di un posto di controllo, lo hanno fermato ed esaminato. 

DOCUMENTI FALSI - L’uomo, a richiesta dei militari, ha esibito loro documenti bulgari, patente e carta d’identità che, dopo accurati esami e confronti, si sono rivelati contraffatti. I Carabinieri, infatti, hanno scoperto poi che si trattava di un romano 58enne, non di un cittadino straniero: è finito in manette per il possesso di documenti falsi validi per l’espatrio. 

RICERCATO DAL 2014 - Nel proseguire gli accertamenti a suo carico, l’uomo è risultato destinatario di un ordine di custodia cautelare in carcere spiccato dal Tribunale di Roma nel 2014 per associazione a delinquere finalizzata a vari reati finanziari, tra cui bancarotta fraudolenta, distruzione di documenti contabili e indebita compensazione d’imposta. Nel corso della perquisizione presso l’abitazione i Carabinieri hanno anche rinvenuto poco più di 19.000 euro in contanti. 

ARRESTATO - Subito in manette, l’uomo è finito in carcere in esecuzione dell’ordine da cui era gravato e, per di più, con gli addebiti derivanti dal possesso dei falsi documenti.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Incidente sul Raccordo: auto ribaltata allo svincolo Centrale del Latte, Irene cerca testimoni

  • Scomparso da Civitavecchia, il 14enne era a Bologna: così è stato ritrovato Alessandro

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

  • Il concorso per lavorare in Senato: ecco come candidarsi

  • Sciopero Roma 25 ottobre 2019: metro, bus e Cotral a rischio. Orari e informazioni

Torna su
RomaToday è in caricamento