San Pietro: falsi invalidi chiedono offerte a fedeli e turisti

Tre le persone denunciate dai carabinieri nell'area della Città del Vaticano

Immagine di repertorio

Tre persone sono state denunciate a piede libero dai Carabinieri della Stazione Roma San Pietro con l’accusa di accattonaggio molesto dopo essere state sorprese dai mentre, simulando delle infermità, chiedevano con fastidiosa insistenza delle offerte alle persone in transito in via della Conciliazione e nelle aree limitrofe.

A finire nei guai sono state due donne – una cittadina romena di 56 anni nella Capitale senza fissa dimora e una cittadina bosniaca di 48 anni domiciliata a Roma - e un cittadino romeno di 47 anni, anche lui senza fissa dimora, tutti già conosciuti alle forze dell’ordine.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nei confronti dei “falsi invalidi”, inoltre, i Carabinieri hanno fatto scattare le relative sanzioni per la violazione del divieto stazionamento, con contestuale ordine allontanamento per 48 ore dall’area di San Pietro, per complessivi 300 euro: con le loro condotte, infatti, i tre stavano intralciando la circolazione di cittadini e turisti limitando la libera fruibilità dell’area “UNESCO”.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: a Roma 39 nuovi contagiati, 4031 casi totali nel Lazio da inizio epidemia

  • Coronavirus, a Roma 45 nuovi contagiati: 3600 casi nel Lazio da inizio epidemia. "In continua crescita i guariti"

  • Coronavirus: a Roma 43 nuovi positivi, 4429 casi in totale nel Lazio da inizio epidemia

  • Coronavirus, 36 nuovi contagiati a Roma: 3186 gli attuali positivi nel Lazio. Trend per la prima volta è al 3%

  • Coronavirus: a Roma 45 nuovi contagiati. Nel Lazio 3106 gli attuali positivi, 193 sono in terapia intensiva

  • Spesa on line, consegne a domicilio, e-commerce: le attività aperte che aiutano i romani a restare a casa

Torna su
RomaToday è in caricamento