Evade dai domiciliari per tornare in carcere, era "stressato" dalla moglie

Il 25enne ha chiesto ai poliziotti intervenuti nella casa dove si trovava ai domiciliari a Torre Angela di essere arrestato, al "no" degli agenti è quindi scappato

"Portatemi in carcere, non ce la faccio più a stare in casa con mia moglie", al "no" degli agenti è sceso in strada facendosi arrestare per evasione. L'atipica richiesta da parte di un 25enne residente a Torre Angela, dopo che gli agenti del commissariato Casilino Nuovo sono intervenuti nell'appartamento in seguito ad una lite con la donna. I fatti nel pomeriggio di domenica 18 giugno in via di Torrenova. 

LITE IN CASA - I poliziotti, saliti al secondo piano dell’appartamento segnalato, hanno trovato la donna in lacrime la quale ha riferito loro di essere stata aggredita dal compagno. L’uomo, identificato per un 25enne dell'Ecuador, si è giustificato con gli agenti dicendo che la causa di tutto era lo stress accumulato in quanto costretto in casa con la moglie poiché agli arresti domiciliari, aggiungendo che era sua volontà tornare in carcere.

EVASIONE E CARCERE - Così, quando i poliziotti hanno risposto allo straniero che non potevano accontentarlo, ha aperto la porta di casa e, di corsa, dopo aver sceso i due piani dello stabile, è sceso in strada. La pattuglia del commissariato, raggiunto subito l’uomo, lo ha quindi arrestato per evasione.
 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    Atac e i tornelli, il bus cavia si sposta in centro: da lunedì esperimento sulla linea 62

  • Politica

    Elezioni, ballottaggio Caudo Bova per il III municipio. Sfide aperte a Fiumicino, Pomezia e Velletri

  • Cronaca

    VIDEO | Sulle strade insanguinate di Ostia, dove il limite di velocità non basta più

  • Politica

    Campidoglio, ecco il piano caldo. Nel XIV municipio una piscina per gli anziani

I più letti della settimana

  • Schianto sul lungotevere, due morti. Perde la vita lo chef stellato Alessandro Narducci

  • Cassia bis: si getta dal ponte e finisce su furgone in corsa, morta una donna

  • I romani e il trasporto pubblico: viva la metro, ma diminuiamo le attese

  • Droga ed estorsioni col metodo mafioso, così "Zio Franco" controllava la zona di Montespaccato

  • Prenestina: provoca incidente, ferisce due bimbe e scappa a piedi. Rintracciato pirata della strada

  • Sangue sul lungotevere: quattro morti e cinque feriti per incidente in una settimana

Torna su
RomaToday è in caricamento