Disinnesco di una bomba aerea da 500 libbre: evacuazione per 6mila persone

La disposizione della Prefettura di Roma per domenica 25 novembre. L'ordigno risalente alla II Guerra Mondiale rivenuto presso un'azienda agricola di Monteleone, fra i Comuni di Lanuvio ed Aprilia

Immagine di repertorio

Domenica di passione per circa 6mila residenti della zona compresa tra Lanuvio ed Aprilia, fra le province di Roma e Latina. Su disposizione della Prefettura di Roma domenica 25 novembre si procederà alle operazioni di disinnesco di un ordigno bellico di 500 libbre risalente alla Seconda Guerra Mondiale rinvenuto presso l’azienda agricola “Riccardo Mallus” sita in via del Tufello 23.

Come informa il Sindaco di Lanuvio, Luigi Galieti sulla pagina internet dell'ammistrazione del Comune dei Castelli Romani, pertanto nella suddetta giornata, per ragioni di sicurezza, i residenti nelle strade riportate di seguito e le attività ivi presenti dovranno obbligatoriamente e necessariamente lasciare le proprie abitazioni e attività. I cittadini coinvolti dall’evacuazione potranno scegliere se organizzarsi in modo indipendente o essere accolti all’interno del campo sportivo e del centro anziani di Campoleone, in Via Cisternense, dove sarà allestito all’uopo un centro di raccolta.

I cittadini coinvolti che sceglieranno di organizzarsi in modo indipendente dovranno lasciare tassativamente le proprie abitazioni e attività entro le ore 9,00 di domenica 25 novembre 2018 e prevedere il rientro non prima delle ore 15,00 salvo diversa comunicazione.

I cittadini coinvolti che non dispongono di un luogo alternativo dove trascorrere il tempo necessario per lo svolgimento delle operazioni possono, fino alle ore 12,00 di lunedì19 novembre 2018, contattare il numero 06.9375259 tutti i giorni dalle ore 09,00 alle ore 19,00 per comunicare le proprie esigenze.

Area disinnesco bomba Lavinio-Aprilia-2

I cittadini coinvolti dal piano di evacuazione oggetto di trattamenti sanitari verranno gestiti direttamente dalla ASL RM 6.

Tutti i cittadini coinvolti dall’evacuazione, prima di lasciare la propria abitazione dovranno:

1.      Lasciare porte interne aperte;

2.      Chiudere persiane/avvolgibili;

3.      Chiudere luce, acqua e gas;

4.      Portare con sé animali domestici e provvedere all’evacuazione o al ricovero in luogo idoneo di quelli da reddito (ovini, bovini, ecc.);

5.      Rimuovere le proprie autovetture dalla zona.

 
Elenco delle vie interessate dal piano di evacuazione (qui il link delle strade coinvolte)

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Metro A, interventi su scale mobili e ascensori: chiude per tre mesi la fermata Baldo degli Ubaldi

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

Torna su
RomaToday è in caricamento