Esquilino: vendeva chincaglierie spacciandole per gioielli. Arrestato

Il 37enne è stato fermato dai Carabinieri che che transitavano in via Principe Amedeo. Cercava di dare bigiotteria a un 18enne in cambio di 100 euro

Non è tutto oro quello che luccica. E certo non lo era quello venduto da un 37enne romeno fermato, ieri pomeriggio, dai Carabinieri della Stazione Roma Eur. Le accuse sono quelle di truffa e resistenza a Pubblico Ufficiale.

L'uomo, nella Capitale senza fissa dimora e con precedenti, è finito nel mirino dei militari che transitavano in via Principe Amedeo. Stava mostrando, in strada, collane e bracciali a un 18enne. Alla vista dei Carabinieri, ha pensato che la cosa migliore fosse darsela a gambe. Ma la sua fuga è durata poco e nemmeno un tentativo di aggressione gli ha evitato le manette.

Secondo gli accertamenti, il furbo e sfortunato venditore stava cercando di vendere due collane e due bracciali in metallo, spacciandoli per gioielli. In cambio voleva cento euro in denaro contante. La merce è stata tutta sequestrata. Al truffatore però un oggetto in metallo è rimasto: le manette. Potrà sfoggiarle in caserma, dove resta a disposizione dell’Autorità Giudiziaria e in attesa del rito direttissimo.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • Metro B chiusa, cambiano gli orari per i week end di ottobre

  • Tenuta Castel di Guido, i lupi romani sono diventati ibridi. Chiesta la sterilizzazione

  • Quando si possono riaccendere i termosifoni? Ecco date e orari

  • Metro A, interventi su scale mobili e ascensori: chiude per tre mesi la fermata Baldo degli Ubaldi

Torna su
RomaToday è in caricamento