Esplosione a Rocca di Papa: crolla la facciata del Comune, 16 feriti tra loro 3 bambini. Grave il Sindaco

L'esplosione in un palazzo in Corso della Costituente, vicino a Roma. Sul posto i vigili del fuoco, i carabinieri, la polizia e il personale medico

Foto di Meteo Castelli Romani

Tre bambini feriti, un adulto gravissimo trasportato all'ospedale di Frascati e il sindaco di Rocca di Papa Emanuele Crestini ustionato. Secondo il bilancio complessivo dei feriti nell'esplosione avvenuta in corso Costituente, presso la sede comunale dei Castelli Romani dove si è verificato anche il crollo parziale della facciata e di alcuni muri interni del palazzo, è di 16 feriti totali, di questi sono sei quelli medicati sul posto dal personale dell'Ares 118.

I restanti 10 feriti sono stati trasportati o sono giunti con mezzi privati presso gli ospedali di Frascati, il Policlinico Tor Vergata e il Bambino Gesù. Sono in totale tre, e tra loro il sindaco di Rocca di Papa, i feriti che successivamente sono stati trasportati al Centro Grandi Ustioni del Sant'Eugenio.

I feriti dell'esplosione di Rocca di Papa

E' il resoconto di un lunedì 10 giugno da incubo iniziato intorno alle 11:30 nel palazzo comunale che comunica con una scuola. Prima il boato, poi il fumo nero, quindi l'allarme e l'avvio della macchina dei soccorsi. Sul posto, dopo la deflagrazione, quattro ambulanze del 118, i Vigili del Fuoco, la Polizia, con il supporto della squadra degli artificieri, e i Carabinieri con i militari della stazione i Rocca di Papa e gli uomini di Frascati che indagano per risalire all'esatte cause dell'accaduto. 

I Vigili del Fuoco, al lavoro con i nuclei Nbcr, l'unità cinofila e la squadra Usar, temendo una ulteriore esplosione hanno interdetto la zona evacuando le vicine scuole comunali, alcuni altri palazzi della zona ed il centro storico di Rocca di Papa.

La bambina di 5 anni ferita, giunta alle 13 al Dipartimento di Emergenza e Accettazione dell'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, è in condizioni stazionarie con un severo trauma facciale e cranico. Per la tipologia dell’'evento traumatico e delle lesioni, la paziente è ricoverata in 'area rossa' in prognosi riservata.

Altri due bambini sono andati, con mezzi privati, all'ospedale di Frascati dove li ha raggiunti anche un uomo, gravissimo, che ha riportato ustioni al viso. Ferito anche il Sindaco di Rocca di Papa Emanuele Crestini, portato prima all'ospedale di Tor Vergata e poi al Sant'Eugenio come riportano i Carabinieri.

Le indagini sull'esplosione a Rocca di Papa 

E sono proprio i militari dell'Arma a lavorare per far luce sul fatto. A quanto si apprende, nella zona, erano in corso alcuni lavori lungo corso Costituente e secondo le prime testimonianze, prima dell'esplosione, qualche residente avrebbe sentito un forte odore di gas.

Italgas, società che gestisce gli impianti in quella zona. ha fatto sapere che "dai primi rilevamenti è stato possibile accertare che la dispersione di gas, da cui ha avuto origine l'esplosione, è stata provocata dal danneggiamento di una tubazione da parte di un'azienda terza, estranea a Italgas, che stava effettuando rilevazioni sul sottosuolo davanti al palazzo comunale".  

Le immagini dei soccorsi: il video

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Nel primo pomeriggio Italgas ha messo in sicurezza tutta l'area interessata dall'esplosione, "interrompendo l'erogazione del servizio ed eliminando qualsiasi possibilità di ulteriore fuoriuscita dalle condotte danneggiate". Poco dopo, intorno alle 17, un nuovo incendio è scoppiato nel luogo limitrofo all'esplosione.

Video: Un testimone: "Ho visto volare i mobili"

La testimonianza della vicesindaca 

Valeria Cimino, vicesindaca di Rocca di Papa, ha raccontato quanto accaduto: "Gli uffici sono esplosi tutti contemporaneamente perché il metano sale e gli edifici superiori erano pieni di gas. Lo studio di progettazione incaricato di fare la verifica su una cavità naturale doveva scavare lì. Io ero nel mio ufficio non ho visto fare i lavori, sicuramente c'era un responsabile tecnico che li stava seguendo, ma è pur vero che quando siamo usciti fuori di loro non c'era più nessuno".

"Il sindaco Crestini è uscito per ultimo. Dopo il boato e la fuga ci stavamo contando fuori con una forte emotività, e lui è uscito proprio per ultimo. È difficile avere contezza di quanto accade in quei momenti, non sappiamo dire se sono scappati o si sono allontanati per primi perché investiti subito dall'esplosione".  

Sul luogo dell'esplosione anche Nicola Zingaretti

Saputa la notizia anche il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti si è attivato per raggiungere il luogo dell'esplosione. Con lui anche il vicepresidente della Pisana, Daniele Leodori.

"In questi drammatici momenti, il pensiero va subito alle persone ferite, tra cui anche dei bambini. A loro, alle loro famiglie, al sindaco Emanuele Crestini rimasto anche lui coinvolto nell'esplosione, tutta la vicinanza del Consiglio regionale del Lazio", scrive in una nota il presidente del Consiglio regionale del Lazio, Mauro Buschini.

"Mi sono messa subito in contatto con persone vicine al primo cittadino che in questo momento si trova al Pronto Soccorso. Esprimo a nome mio e della sindaca Raggi la massima vicinanza e la solidarietà alla comunità di Rocca di Papa che sta vivendo un momento difficile. Ho messo a disposizione i nostri uffici per ogni eventuale supporto", ha aggiunto Teresa Maria Zotta, vice sindaco della Città metropolitana di Roma. 

E proprio Raggi non ha tardato ad esprimere il suo messaggio: "Roma e la Città metropolitana esprimono massima solidarietà e vicinanza ai feriti e alle loro famiglie". Anche il ministro dell'Interno, Matteo Salvini sta seguendo la situazione ed è in collegamento con chi sta coordinando i soccorsi.

Lo Stato e il Governo sono a Rocca di Papa

"Tutto lo Stato e tutto il Governo sono qui a supportare il Comune di Rocca di Papa. Siamo sollevati dal fatto che non ci siano vittime. Adesso cerchiamo di dare conto e soddisfare prima possibile le esigenze primarie di tutti i cittadini e poi a ricostituire le attività del Comune. Siamo tutti qua e la sinergia tra amministrazioni come al solito affronterà anche questo problema e tutte le criticita' del caso", ha commentato il prefetto di Roma, Gerarda Pantalone, al termine di un sopralluogo. Per quanto riguarda i mezzi pubblici, Cotral ha reso noto che le corse in partenza dalle 20:50 a fine servizio da Anagnina a Rocca di Papa transiteranno a Squarciarelli, Marino Via dei Laghi e Rocca di Papa - Campi d’Annibale.

carabinieri rocca1-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • O' Principe di Tor Bella Monaca, spaccio h24 e vita in stile Gomorra: così la palazzina è diventata il suo fortino

  • Tor Bella Monaca, stroncata la piazza di spaccio del Principe: fruttava 200mila euro al mese

  • Sciopero Roma Tpl, lunedì 18 novembre a rischio i bus in periferie: orari e fasce di garanzia

  • Spari a corso Francia: ladri di Rolex si schiantano contro auto della polizia dopo inseguimento

  • Pizza Awards Italia 2019, Roma stupisce: ecco le migliori pizze della Capitale (e del Lazio)

  • Sushi "all you can eat" a Roma: 10 ristoranti giapponesi da provare

Torna su
RomaToday è in caricamento