homemenulensuserclosebubble2shareemailgooglepluscalendarlocation-pinstarcalendar-omap-markerdirectionswhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companieslocation-arrowcarbicyclesubwaywalkingicon-cinemaicon-eventsicon-restauranticon-storesunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Hashish da vendere nascosto sotto al banco da saldatore, arrestato Er Monnezza

Il 38enne è stato individuato dagli agenti di polizia al termine di una attività di indagine. Lo spaccio avveniva nelle zone di Bracciano ed Anguillara Sabazia

Er Monnezza nascondeva l'hashish sotto al bancone da saldatore

Nascondeva l'hashish sotto al banco dove lavorava saltuariamente come saldatore. E' conosciuto come "Er Monnezza", il 38enne di Bracciano arrestato nella giornata di domenica dagli agenti della Polizia di Stato. L’uomo, che deve il soprannome al suo aspetto e al suo portamento, è stato individuato al termine di un’indagine degli investigatori del Commissariato Primavalle, che lo hanno bloccato presso la sua abitazione sulla via Braccianese.

SPACCIO NELLA ZONA DEI LAGHI - L’attività investigativa ha condotto i poliziotti nel territorio tra Anguillara e Bracciano, dove era stata verificata nell’ultimo periodo una particolare “attività” di spaccio di droga. Dopo una serie di riscontri gli agenti hanno deciso di intervenire fermando il 38enne.

HASHISH SOTTO AL BANCO DA SALDATORE - All’atto del controllo era in possesso di 15 grammi di hashish; perquisendo nell’immediato un’officina ad Anguillara Sabazia, dove l’uomo saltuariamente lavorava, gli investigatori hanno trovato 6 “panetti” di hashish per un peso complessivo di 600 grammi, nascosti sotto un banco per saldature. Per il 38enne, dopo essere stato accompagnato presso gli uffici del Commissariato, sono scattate le manette per il reato di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (4)

  • Per due pezzi di hashish vanno dentro tutti e subito! Baa. Spero di capire prima che io muoia perché in questo paese funziona così!

  • Ora vediamo cosa faranno con quei due ragazzi che hanno massacrato e ucciso quel povero ragazzo sotto due giorni di effetto di cocaina. Infermità mentale? Sotto uso di sostanze quindi impossibili da colpevolizzare? Sono curioso. Stiamo a vedere

  • Quando la faranno finita co' 'sta boiata? La legge continua a fare ingiustizia...

  • Me dispiace monne?se cantata qualcuno ta fatto beve

Notizie di oggi

  • Politica

    Renato ucciso dal Fascismo: "Dieci anni dopo accade ancora. Fermo lo dimostra"

  • Politica

    Rocca Cencia, contro i miasmi Muraro blocca le attività "incriminate"

  • Cronaca

    Terremoto, Zingaretti: "La Giunta ha stanziato 5 milioni per l'emergenza"

  • Laurentino

    Trigoria e Vallerano, erba alta e tapparelle rotte: lo stato delle scuole grida vendetta

I più letti della settimana

  • Terremoto Amatrice: i nomi delle vittime

  • Terremoto Amatrice, morti sotto le macerie

  • Terremoto, nuova scossa avvertita anche a Roma: epicentro a Perugia

  • Roma, terremoto nel centro Italia: morti e feriti nel reatino. "Amatrice non esiste più"

  • Terremoto, in tanti vogliono fare i volontari: tutte le informazioni

  • Turisti di Civitavecchia coinvolti in una maxi rissa in Salento: 8 feriti

Torna su
RomaToday è in caricamento