Incidente Spagna: c'è anche la romana Elisa Scarascia Mugnozza tra le vittime

I morti sono almeno 13. Tra loro sette italiane. Il pullman riportava a casa da Valencia un gruppo di studenti Erasmus

Elisa Scarascia Mugnozza, foto dal suo profilo facebook

C'è anche la romana Elisa Scarascia Mugnozza tra le sette vittime italiane della tragedia avvenuta nella giornata all'alba di oggi in Spagna a Barcellona. A fare il nome della studentessa romana è stato il portavoce del governo catalano. Elisa Scarascia Mugnozza si era trasferita nella città spagnola per studiare Medicina alla Facultat de Medicina-Hospital Clínic dell'Universitat de Barcelona.

In Italia Elisa era iscritta facoltà di Medicina e psicologia al Sant'Andrea di Roma. Da tempo però viveva a Barcellona per motivi di studio. 

La vittima romana dell'incidente in Catalogna è la figlia di Giuseppe, docente di Ecologia forestale all'Università degli Studi della Tuscia nonché nipote del primo rettore e fondatore dell'ateneo, Gian Tommaso. Elisa è anche nipote di Gabriele Scarascia Mugnozza, docente di Scienze della terra, direttore del Dipartimento di Geologia e prorettore della Sapienza di Roma con delega per i rapporti culturali per il territorio.

Confermate quindi le indiscrezioni trapelate ieri dalla Farnesina. Sette vittime, tutte studentesse all'università di Barcellona. Si tratta di Francesca Bonello, Elisa Valent, Valentina Gallo, Elena Maestrini, Lucrezia Borghi, Serena Saracino e Elisa Scarascia Mugnozza.

I familiari sono stati informati, riferiscono fonti qualificate ad askanews, precisando che la diffusione ufficiale della lista completa dei nominativi avverrà soltanto dopo il riconoscimento da parte delle famiglie. 

Il bus riportava a casa un gruppo di studenti Erasmus (di 22 nazionalità diverse) che era stato a un festival di fuochi d'artificio a Valencia. Il veicolo è finito sulla corsia opposta scontrandosi con un'auto. La tragedia è avvenuta sulla AP-7, in Catalogna.

I morti sono almeno 13, di cui fino a 7 italiani, 34 feriti e 8 dispersi. L'autista, ora in stato di fermo, avrebbe avuto un colpo di sonno.

El Pais ricostruisce così la dinamica dell’incidente: l’autista avrebbe avuto un colpo di sonno e perso così il controllo dell’autobus, sbandando a destra e sinistra per poi sfondare il guard rail ed invadere la corsia opposta. Quindi il frontale ad alta velocità con una macchina. Secondo Jordi Janè, ministro degli Interni del governo catalano, la causa dell’incidente potrebbe essere stato “un errore umano”. L’uomo, 47 anni, diciassette dei quali trascorsi alle dipendenze della ditta Autocare Alejandro e senza mai un incidente, è rimasto ferito in modo lieve; i test di controllo per droga ed alcol, ai quali è stato sottoposto durante il fermo, hanno dato esito negativo. L’autista è indagato per omicidio colposo plurimo.
 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Morta carbonizzata nel parco: Maria Cristina uccisa dalle fiamme quando era ancora viva

  • Ostia

    Ostia: il M5s mostra il bilancio del X Municipio, in arrivo 20 milioni euro in tre anni

  • Politica

    Stadio Flaminio: raccolti 80 quintali di rifiuti, riqualificazione a colpi di ramazza e rastrello

  • Cronaca

    Voragine a Tor Marancia: strada chiusa e autobus deviati

I più letti della settimana

  • Aura, nuovo centro commerciale a Valle Aurelia: venerdì l'inaugurazione

  • Villa Bonelli: 15enne rapinato e pestato dal branco, la fidanzata tenuta per i capelli e costretta a guardare

  • Sale sul tetto del palazzo e minaccia il suicidio: 25enne salvato dalla polizia

  • Natale di Roma 2018: eventi, mostre e musei aperti per il 21 e 22 aprile

  • Albano, scontro tra due auto in via Olivella: morto 56enne

  • Ariccia: chiama l'amica e si getta dal ponte Monumentale, morta 29enne

Torna su
RomaToday è in caricamento