Incidente Spagna: c'è anche la romana Elisa Scarascia Mugnozza tra le vittime

I morti sono almeno 13. Tra loro sette italiane. Il pullman riportava a casa da Valencia un gruppo di studenti Erasmus

Elisa Scarascia Mugnozza, foto dal suo profilo facebook

C'è anche la romana Elisa Scarascia Mugnozza tra le sette vittime italiane della tragedia avvenuta nella giornata all'alba di oggi in Spagna a Barcellona. A fare il nome della studentessa romana è stato il portavoce del governo catalano. Elisa Scarascia Mugnozza si era trasferita nella città spagnola per studiare Medicina alla Facultat de Medicina-Hospital Clínic dell'Universitat de Barcelona.

In Italia Elisa era iscritta facoltà di Medicina e psicologia al Sant'Andrea di Roma. Da tempo però viveva a Barcellona per motivi di studio. 

La vittima romana dell'incidente in Catalogna è la figlia di Giuseppe, docente di Ecologia forestale all'Università degli Studi della Tuscia nonché nipote del primo rettore e fondatore dell'ateneo, Gian Tommaso. Elisa è anche nipote di Gabriele Scarascia Mugnozza, docente di Scienze della terra, direttore del Dipartimento di Geologia e prorettore della Sapienza di Roma con delega per i rapporti culturali per il territorio.

Confermate quindi le indiscrezioni trapelate ieri dalla Farnesina. Sette vittime, tutte studentesse all'università di Barcellona. Si tratta di Francesca Bonello, Elisa Valent, Valentina Gallo, Elena Maestrini, Lucrezia Borghi, Serena Saracino e Elisa Scarascia Mugnozza.

I familiari sono stati informati, riferiscono fonti qualificate ad askanews, precisando che la diffusione ufficiale della lista completa dei nominativi avverrà soltanto dopo il riconoscimento da parte delle famiglie. 

Il bus riportava a casa un gruppo di studenti Erasmus (di 22 nazionalità diverse) che era stato a un festival di fuochi d'artificio a Valencia. Il veicolo è finito sulla corsia opposta scontrandosi con un'auto. La tragedia è avvenuta sulla AP-7, in Catalogna.

I morti sono almeno 13, di cui fino a 7 italiani, 34 feriti e 8 dispersi. L'autista, ora in stato di fermo, avrebbe avuto un colpo di sonno.

El Pais ricostruisce così la dinamica dell’incidente: l’autista avrebbe avuto un colpo di sonno e perso così il controllo dell’autobus, sbandando a destra e sinistra per poi sfondare il guard rail ed invadere la corsia opposta. Quindi il frontale ad alta velocità con una macchina. Secondo Jordi Janè, ministro degli Interni del governo catalano, la causa dell’incidente potrebbe essere stato “un errore umano”. L’uomo, 47 anni, diciassette dei quali trascorsi alle dipendenze della ditta Autocare Alejandro e senza mai un incidente, è rimasto ferito in modo lieve; i test di controllo per droga ed alcol, ai quali è stato sottoposto durante il fermo, hanno dato esito negativo. L’autista è indagato per omicidio colposo plurimo.
 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Politica

      Atac, 'tempo pieno' per le feste: cresce la protesta. Venerdì l'incontro

    • Politica

      Referendum, no a valanga anche a Roma. Nessun effetto Raggi: la sindaca supera l'esame

    • Cose da Pazzi

      Dove eravamo rimasti? Raggi vince il referendum, ora deve governare Roma

    • Don Bosco

      Don Bosco: il cupolone si riempie di antenne. Il parroco: "C'erano, le abbiamo solo spostate"

    I più letti della settimana

    • Incidente a Centro Giano: morto 23enne, giovane allenatore di pallanuoto

    • Incidente a Porta Portese: morta Alisa, 18enne finita sotto un camion con il suo scooter

    • Incidente a Porta Portese, scontro scooter-autocarro: morta una 18enne

    • Acilia piange Alessandro, l'allenatore di pallanuoto morto in un incidente a Centro Giano

    • Rapina a mano armata al Lidl: tengono in ostaggio vigilante e fuggono col bottino

    • Incendio a Pineta Sacchetti, in fiamme il tetto dell'Auditorium

    Torna su
    RomaToday è in caricamento