Cosa Nostra Tiburtina pronta a riorganizzarsi, blitz a Tivoli e Guidonia. Nove arresti

L'operazione dei carabinieri segue i 39 arresti eseguiti lo scorso mese di marzo alle porte della Capitale

La Cosa Nostra Tiburtina stava provando a riorganizzarsi dopo gli arresti di marzo

Stavano tentando di riorganizzarsi dopo la perdita del loro capo, morto nel carcere di Torino dopo la maxi operazione che portò al suo arresto ed a quello di 38 sodali. Era lo scorso 8 marzo quando i carabinieri decapitarono la cosiddetta "Cosa Nostra Tiburtina". All'alba del 5 dicembre un nuovo blitz che ha portato all'arresto di altre 9 persone.

Si tratta di personaggi indagati in relazione ad una fiorente attività di spaccio di cocaina nelle aree di Tivoli e Guidonia Montecelio che stavano tentando di riorganizzare il sodalizio disarticolato dai Carabinieri a seguito della precedente indagine e dopo la morte del capo e promotore Giacomo Cascalisci, deceduto nell’agosto 2018 presso il carcere di Torino “Le Molinette”.

La nuova operazione ha consentito di consolidare il quadro indiziario già emerso nella pregressa indagine, nel corso della quale erano stati operati 25 arresti in flagranza di reato e sequestrati circa 6 chili di sostanze stupefacenti (cocaina, hashish e marijuana) e una pistola.

VIDEO 8 marzo 2018: smantellata la Cosa Nostra Tiburtina 

Sei i provvedimenti di perquisizione tuttora in corso. L’operazione odierna è il prosieguo di un’articolata attività investigativa che ha delineato l’esistenza di un’organizzazione dai connotati mafiosi, dedita principalmente alla gestione del monopolio del traffico e dello spaccio di sostanze stupefacenti, nell’area della provincia nord est della Capitale.

L'operazione è scattata stamattina ed ha visto impegnati i Carabinieri della Compagnia di Tivoli, coadiuvati dal Nucleo Elicotteri Carabinieri, dalle unità cinofile e da militari dell’8 Reggimento “Lazio” .I militari hanno dato esecuzione ad un’ordinanza emessa dal G.I.P. del Tribunale di Roma su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia della locale Procura della Repubblica a carico delle nove persone che stavano cercando di riorganizzare la Cosa Nostra Tiburtina

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • sdraiateli

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Stadio della Roma: l'assessore Frongia indagato per corruzione

  • La linea gialla

    Non è mai colpa sua

  • Politica

    De Vito arrestato, si riapre lo scontro Raggi Lombardi: "Gli dissi di dimettersi, la sindaca invece con Giampaoletti..."

  • Cronaca

    Scale (im)mobili, Raggi quasi: la Sindaca valuta la revoca della manutenzione. Procura apre indagine

I più letti della settimana

  • Presidente cinese a Roma: dal 21 marzo strade chiuse e una doppia 'green zone'

  • Ciclista morto sui binari del tram: addio a Valerio Nobili, medico luminare del Bambino Gesù

  • Barberini: la scala mobile si accartoccia, scene di panico. Chiusa la stazione. Il racconto di un testimone

  • Borghesiana: sorpasso azzardato con l'auto rubata, cinque feriti. Tre sono gravi

  • Ora legale nel 2019: quando spostare le lancette

  • Paura a Grottaferrata: bus Cotral finisce in una scarpata. Sette feriti

Torna su
RomaToday è in caricamento