Elena morta per le buche sull'Ostiense: il Comune responsabile di omicidio stradale

L'avvocato della famiglia Aubry parla a Radio Cusano e non esclude la possibile incriminazione degli amministratori per omicidio stradale

Nel giorno del funerale di Noemi Carrozza, la 21enne sincronette morta in un incidente sulla Colombo, continuano a tenere banco le indagini su un altro incidente stradale, quello in cui ha perso la vita Elena Aubry, la centaura morta all'altezza del Cineland di Ostia. Strazianti le parole della mamma all'indomani della tragedia, attribuita alle buche stradali dell'Ostiense. 

Sul caso oggi si registra l'intervento dell'avvoca Domenico Musicco. Intervenuto ai microfoni di Legge o Giustizia condotto da Matteo Torrioli su Radio Cusano Campus, Musicco, presidente dell’Avisl, Associazione Vittime della Strada, incidenti sul Lavoro e Malasanità e attiva parte in causa nella stesura del reato di omicidio stradale, ne ha per tutti. 

"Mia figlia non c'è più per le maledette buche di Roma"

Secondo Musicco e la famiglia di Elena Aubry, il Comune di Roma sarebbe responsabile della morte della giovane centaura, e quindi di omicidio stradale. “Qui parliamo della responsabilità di chi amministra le strade – ha detto Musicco - questa casistica non rientra nella legge sull’omicidio stradale. A livello di sentenze della Cassazione però la parola è appropriata. Sono casi dovuti ad incuria ed omessa manutenzione della strada nei quali gli amministratori vengono sempre più spesso condannati sia in sede penale che nel risarcimento del danno. Oramai la situazione di Roma è sotto gli occhi di tutti e si stanno ripetendo con drammatica cadenza episodi questo tipo. Altre persone sono cadute nello stesso punto dove è caduta Elena. Nonostante questi incidenti la situazione rimane statica. Non ci sono prese di posizione nette. La Raggi aveva promesso di sistemare le strade ma queste parole non hanno avuto seguito”. 

I Vigili del Comune di Roma hanno scritto che la caduta di Elena non sarebbe stata causata dal manto stradale: “Quel verbale non ha valenza. Conta la perizia disposta dal PM. La Polizia Locale è parte in causa e tende a difendere il proprio datore di lavoro. Gli agenti di Polizia Locale non hanno le competenze tecniche per fare certe perizie. Fanno osservazioni che potrebbero risparmiarsi. Quella strada, in quel tratto, è particolarmente mal tenuta”. 

In caso di condanna in sede penale chi pagherebbe? “In sede penale viene condannata direttamente la Sindaca Raggi. Bene farebbe a preoccuparsi a mettere in sicurezza le strade perché tra un po’ arriveranno le sentenze e non saranno favorevoli alla sua amministrazione. Tutti gli amministratori rispondono penalmente in questi casi e parliamo di condanne molto pesanti. Nel caso della morte di Elena non è arrivato neanche un messaggio di cordoglio da parte del Comune di Roma. Voglio sottolineare che neanche le amministrazioni precedenti hanno brillato in tema di manutenzione stradale”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (14)

  • molte strade sembrano pericolose per le auto figuriamoci per moto e motorini. le biciclette poi fanno venire i brividi. mancano la segnaletica, le strisce, un'illuminazione adeguata. è solo perché i romani sono esperti guidatori che non ci sono più morti ma i giovani sono quelli più a rischio.

  • i verbali dei Vigili urbani sullo stato della strada sono carta straccia, fate fare una perizia vera e la verità verrà fuori, vergogna

    • I verbali dei vigili sono carta straccia quando non fanno comodo all'avvocato di turno perché al contrario diventano vangelo, comunque i vigili urbani non hanno nessun interesse a verbalizzare il falso anche perché per 1400 euro al mese nessuno essere dotato di un minimo di intelligenza si esporrebbe ad un rischio di falso con Delle conseguenze che potrebbero avere un risvolto penale.detto questo tragedia immane e perdita inestimabile di una giovane vita,circolare per Roma sta diventando più pericoloso che andare ad un qualsiasi fronte di guerra.

  • non sono i titoli che aizzano le masse..., ma la massa capitolina di buche, crateri e avvallamenti vari che aizzano motorini e scooter contro pali, alberi e guardrails...

  • Queste sono tragedie e non andrebbero usate per scopi propagandistici o politici. Posso dire che ho percorso per 20 anni entrambe quelle strade con scooter e moto, di cilindrata 250, ci sono dei limiti e vanno rispettati. Il casco va indossato correttamente. Sono caduta due volte, frenando sul brecciolino e riportando solo lievi contusioni. Forse è importante determinare la velocità dei mezzi coinvolti. Ho visto le foto dell'incidente sull'ostiense e c'era un casco per terra, mi domando se fosse stato allacciato correttamente. Rispetto l'immenso dolore delle famiglie ma ritengo che, in un incidente mortale, senza altri mezzi coinvolti, la velocità può essere un fattore determinante.

    • sei stata solo fortunata, ma vuoi negare l'evidenza che le strade sono abbandonate?? spero che qualcuno paghi penalmente per questo, la polotica non centra nulla

      • No Mario sei tu che vuoi negare che potrebbe essere stata una distrazione, il casco non allacciato, una marcia messa male, ecc. Il dolore immenso della madre la giustifica in tutto e per tutto, ma tu il buonsenso devi usarlo.

  • ma se è morta quasi al termine della Colombo che c'entra l'Ostiense?

  • Andiamoci piano. L'articolo è zeppo di se, forse, potrebbe. Abbiate il buon senso di aspettare i risultati della la perizia del PM prima di aizzare la massa con certi titoli.

    • hai provato a fare quella strada prima di sparare sentenze?? io si, falla e poi ne riparliamo, ma vai piano mi raccomando , mi piace leggere i tuoi commenti e mi dispiacerebbe sapere che ti sei spezzato l'osso del collo

  • Nei pressi della Farnesina, sulla strada che porta dal Lungotevere alla tangenziale, ci sono avvallamenti presenti da anni e anni per via delle radici dei pini. Le auto sono costrette a cambiare repentinamente direzione per evitarle, o a rallentare repentinamente. Cosa aspettiamo, caro Comune, a sistemare la situazione direi a dir non poco gravosa, visto le ultime notizie di questi mesi?

  • sull'amministrazione comunale neanche mi esprimo visto che la situazione è sotto gli occhi di tutti. Complimenti invece ai solerti rappresentanti della tutela stradale e ai loro verbali, ovviamente tutti a favore del comune anche in presenza di situazioni oggettivamente disastrose.

    • sono solerti quando je fa comodo a loro

      • Perché secondo te un vigile urbano fa un verbale taroccato?cosa gliene viene o potrebbe venire dimmi dimmi ....adoro la dietrologia da 4 soldi spiegami che gliene può fregare ad un vigile urbano di raccontare il falso su un documento che convenienza avrebbe oltre a rischiare una denuncia penale per 1400 euro al mese e comunque non è un verbale si chiama accertamento urgente dello stato dei luoghi ed è solo la descrizione dei luoghi dove nessuno esprime pareri quello lo fanno i periti di parte e del tribunale,e caro Mario i vigili non hanno nessun interesse ad essere solerti ma devono esserlo perché quanto c'è un omicidio il pm delega le indagini alla polizia giudiziaria in questo caso i vigili che devono sbrigarsi a fornire le informazioni per poter formulare un eventuale capi d'imputazione,badesso caro Mario torna al bar a fare la tua dietrologia e a parlare del tempo che è mejo.

Notizie di oggi

  • Politica

    Raggi e gli audio nell'inchiesta Ama: così la sindaca ha chiesto di cambiare il bilancio. La Lega: "Deve dimettersi"

  • Cronaca

    Rolex, foto con i vip sui social e occupazione di case sequestrate: così i Casamonica sfidano lo Stato

  • Politica

    Più poteri ai Prefetti: così Salvini commissaria i sindaci. Schiaffo a Raggi dall'alleato leghista

  • Attualità

    Greta Thunberg a Roma, dal Papa al Senato: cresce l'attesa per il discorso in Piazza del Popolo

I più letti della settimana

  • Giustiniana, bimbo di 8 anni precipita dal quinto piano

  • Scuola: 18 istituti della Capitale restano aperti anche per Pasqua

  • Via Crucis al Colosseo: venerdì metro chiusa. Le strade chiuse e le deviazioni

  • Usura, droga ed estorsioni: nuovo colpo al clan Casamonica. 23 arresti. Fra loro 7 donne

  • Viale Manzoni: perde controllo dello scooter e si schianta, morto un 26enne

  • Scontro tra auto: 2 morti, gravissima una bimba di pochi mesi

Torna su
RomaToday è in caricamento